Maltempo: morta una donna a Pescara, salvi i migranti a Crotone

E' stata ritrovata morta la donna dispersa stamattina a Pescara: ha perso la vita in un sottopassaggio allagato. Tutti salvi invece i 121 migranti bloccati in mare al largo di Crotone su un barcone alla deriva

E' morta la donna dispersa da stamattina alle porte di Pescara. Il corpo di A. M., 57 anni, è stato recuperato in mattinata dai sommozzatori dei Vigili del fuoco e caricato su una ambulanza della Croce Rossa.
La 57enne era rimasta intrappolata a bordo della propria automobile nel sottopassaggio "Giangabriele Menichini" di via Fontanelle e alle 5.30 di questa mattina aveva lanciato l'allarme telefonando al marito. Il sottopasso di via Fontanelle è stato invaso da diversi metri d'acqua e la donna ha perso la vita annegando. Le operazioni di soccorso si sono svolte alla presenza del pm Silvia Santoro.

Tutti salvi invece i 121 migranti che erano a bordo di un barcone da ieri alla deriva al largo di Crotone, con condizioni di mare molto agitato. I militari della Guardia Costiera hanno trasferito su due motovedette prima donne e bambini, poi gli uomini. In precedenza la Fregata Grecale, della Marina Militare, e la Guardia Costiera avevano fatto avere ai migranti salvagente e viveri. L'intervento di soccorso non era stato possibile prima di oggi a causa dei rischi di collisione o di capovolgimento del barcone.
I migranti sono molto provati per la difficile traversata, ma le loro condizioni generali sembra siano soddisfacenti. Nella zona le condizioni meteorologiche sono ancora pessime.



Redazione/sm