Maltempo: neve e disagi al Nord. Un morto a Bergamo

"Giunone" imperversa, disagi soprattutto in Piemonte, Lombardia e Liguria. Ieri cancellati 18 voli a Orio al Serio. Circolazione ferroviaria Genova-Torino e Genova-Milano interrotta, autostrade a rischio per il ghiaccio. A Bergamo muore un sessantenne, colto da malore mentre spalava la neve.

Già ieri Milano, Torino e Genova si erano svegliate sotto una spessa coltre di neve: tutto il Nord batte i denti sotto i colpi sferzanti di "Giunione", la perturbazione glaciale che imperversa in questi giorni e che dovrebbe terminare domenica prossima.

Con la neve e il gelo sono arrivati anche i disagi per quanto riguarda la circolazione. Ieri pomeriggio all'aeroporto di Orio al Serio sono stati cancellati 18 voli, 13 di Ryanair e 5 di Wizzair. Circa 15 centimenti di neve si sono accumulati sulle piste dello scalo, rendendo rischiosi decolli e atterraggi. Restrizioni di traffico oggi anche a Milano Linate.

Dopo i ritardi e le cancellazioni di ieri, con un guasto all'impianto di riscaldamento degli scambi ferroviari a Sampierdarena che ha causato diversi disagi, le Ferrovie dello Stato
riferiscono oggi che sono interrotte le linee Genova-Torino e Genova-Milano per il gelo che impedisce al pantografo di catturare l'elettricità; la rete si è interrotta intorno alle 9 di stamani vicino a Arquata (AL) a causa del ghiaccio. La riattivazione della linea è in corso. Sempre a causa dei binari ghiacciati, diversi pendolari sono rimasti bloccati al freddo all'altezza di Mignanego.

Autostrade per l'Italia ha rivolto un appello agli automobilisti, chiedendo di usare solo pneumatici da neve o con catene montate, soprattutto se si affrontano i valichi alpini ancora transitabili.
La neve scende infatti copiosa sulle autostrade di Piemonte, Val d'Aosta e Lombardia. I tratti interessati sono in particolare la A4 Torino-Milano, la A5 Aosta-Courmayeur, la A21 Torino-Piacenza e la A6 Torino-Savona.

A Paladina, in provincia di Bergamo, un uomo di 61 anni è stato colto da malore ed è morto mentre spalava la neve.


Red/cb