Maltempo: neve e pioggia. Allerta soprattutto su Liguria, Toscana ed Emilia Romagna

Ancora una intensa fase di maltempo sull'Italia: si attendono abbondanti precipitazioni e nevicate. Allerta meteo in molte regioni settentrionali e centrali tirreniche. Cumulati elevati attesi su Liguria, Toscana ed Emilia Romagna

Ancora maltempo sull'Italia. Un nuovo impulso perturbato di origine atlantica porterà infatti precipitazioni diffuse sulle regioni settentrionali e centrali tirreniche. Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un'allerta meteo che prevede precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna, in estensione a Veneto e Friuli Venezia Giulia, con quantitativi fino a molto elevati su Liguria di levante, Toscana ed Emilia Romagna occidentale. Sono previste, inoltre, nevicate diffuse, al di sopra dei 500-700 metri, su Valle d'Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, fino a 200-400 metri sul Piemonte meridionale e sull'entroterra ligure, in estensione a Veneto e Friuli Venezia Giulia al di sopra dei 700-900 metri, con apporti al suolo da moderati ad abbondanti. Inoltre è atteso un rinforzo della ventilazione, con venti di burrasca sud-orientali - e rinforzi di burrasca forte - su Toscana, Lazio, Sardegna, Sicilia, in estensione all'Emilia-Romagna, con mareggiate lungo tutte le coste esposte.

Sulla base dei fenomeni previsti il Dipartimento ha valutato una criticità rossa - il livello più alto - per rischio idrogeologico e idraulico sulle zone vallive e pianeggianti dei bacini del Veneto e su gran parte della Toscana. Criticità arancione è stata invece prevista per le restanti aree del Veneto e della Toscana nord-occidentale, i bacini marittimi centrali e di levante della Liguria, la Sardegna occidentale compresi il Logudoro e l'intero campidano, il Friuli Venezia Giulia e l'Emilia-Romagna, mentre sono indicate in criticità gialla la Liguria di ponente, la Sardegna orientale, l'area alpina e prealpina della Lombardia e gran parte dell'Italia centrale, comprese Campania e Molise.

È utile ricordare che le valutazioni di criticità idrogeologica (su tre livelli: rossa, arancione e gialla) possono includere una serie di danni sul territorio, riportati a questo link.


Redazione/sm