fonte foto: pixabay.com

Maltempo, pioggia e vento causano danni in tutta Italia

La penisola è stata investita da un'ondata di maltempo che ha colpito la maggior parte delle regioni da Nord a Sud. Alberi caduti, trasporti interrotti, crolli e incidenti causati da temporali e vento forte

Il maltempo ha colpito l'Italia causando problemi in quasi tutte le regioni della penisolaIn Toscana la Protezione civile ha diramato il codice arancione e giallo in tutte le province, per pioggia, vento e mareggiate. L'avviso di criticità è scattato dalle 20 di lunedì 6 marzo e durerà fino alle 17 di oggi. A Firenze un blackout ha lasciato al buio il centro storico e alcuni quartieri per circa un minuto. A causarlo lo scatto sulla linea di alta tensione a 130 mila watt e l'apertura di un interruttore. I tecnici sono intervenuti per riportare la situazione alla normalità. Sempre per il maltempo è mancata l'acqua in alcune zone della città, da Gavinana a piazza della Libertà, e problemi si sono registrati anche alle linee telefoniche. A Poggio a Caiano (Prato) è crollato un muro della villa medicea, monumento tutelato dalle soprintendenze e patrimonio dell'Unesco. A causa della pioggia della serata, sarebbe venuto giù uno dei muri di contenimento del parco della villa. Alcuni veicoli sono stati danneggiati, in sosta sulle vie pubbliche esterne, dalla caduta delle pietre del muro. Non risultano coinvolte persone. L'ondata di maltempo ha investito anche la provincia di Lucca: sia la città che la costa della Versilia sono state colpite da pioggia e forti raffiche di vento. Anche Roma è stata investita da un'ondata di maltempo nella notte: da ieri sera sono stati circa 70 gli interventi dei vigili del fuoco, circa una cinquantina dovuti alle cattive condizioni meteo. Due strade sono state chiuse al traffico e una ragazza è rimasta leggermente ferita dopo che un albero è caduto sulla sua auto mentre si trovava sulla via dei Laghi, a Rocca di Papa.

La provincia di Cuneo, in Piemonte, è stata colpita da una tromba d'aria. A Prato Nevoso il Soccorso Alpino è dovuto intervenire per soccorrere gli sciatori su una seggiovia scarrucolata dalle forti raffiche.

Diversi alberi sradicati dal vento e disagi anche in Umbria. A Todi, la scorsa notte, i pompieri sono dovuti intervenire in un agriturismo: il forte vento ha danneggiato il tetto della struttura, scagliando via le tegole. Nella frazione di San Giacomo di Spoleto, invece, un albero è caduto su un'abitazione. Non risultano persone ferite. Nelle Marche, invece, una donna è rimasta leggermente ferita stamattina per un albero abbattuto dal vento, caduto sulla sua auto a San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno). Forti venti e piogge stanno creando problemi in tutto il Piceno. A San Benedetto è crollato anche un palo della luce, senza causare danni alle persone. Tante le chiamate ai vigili del fuoco, impegnati in numerosi interventi di soccorso. Un'ondata di forti piogge ha investito anche la provincia di Ancona nelle ultime ore. Al momento la situazione dei fiumi è sotto controllo, e non si segnalano particolari danni, salvo uno smottamento nel Fabrianese, lungo la strada per la frazione di Argignano. Pioggia e vento forte anche nell'Ascolano e in provincia di Macerata. La Protezione civile ha diramato un avviso di criticità idrogeologica ai Comuni e alle Province.

Danni e disagi anche in Sicilia. A Palermo, a causa delle forti raffiche di vento che dalla scorsa notte si sono abbattute sulla Sicilia occidentale, i vigili del fuoco hanno lavorato tutta la notte in diverse zone della città. Ci sono molti rami caduti e qualche cartellone pubblicitario divelto. Fermi i collegamenti per Ustica, le Egadi e le Eolie. Interrotti anche i collegamenti marittimi tra Napoli e Capri da questa mattina per il maltempo che si è abbattuto sul golfo di Napoli, con raffiche di vento e mare agitato. Da Napoli per Ischia e Procida le corse sono assicurate da una nave-traghetto della Caremar.

red/mn