Maltempo sull'Italia: pioggia, neve, freddo e vento forte

Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteo che interessa diverse regioni per venti forti e neve anche a quote basse su Abruzzo e Molise

Secondo le previsioni meteo da oggi sull'Italia torneranno ad abbassarsi le temperature e si registrerà un sensibile aumento della ventilazione in seguito all'arrivo sulla penisola di una perturbazione presente sull'Europa centro-settentrionale.

Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche che prevede: "
dalle prime ore di oggi, giovedì 7 febbraio, sui rilievi del Piemonte venti di provenienza settentrionale fino a burrasca che potranno raggiungere la pianura. La Sardegna sarà interessata da venti da nord-ovest, mentre sulla Sicilia la ventilazione arriverà da ovest, provocando su entrambe le Isole mareggiate lungo le coste esposte. Sempre dalla mattina di oggi si prevedono precipitazioni nevose deboli, localmente moderate, su Abruzzo e Molise, con quota neve in abbassamento fino a 400-600 metri".

Le previsioni inoltre attendono precipitazioni su Campania, Basilicata, Calabria, Lazio meridionale, Sicilia settentrionale e Sardegna con possibili temporali e quantitativi deboli-moderati. Le piogge cadranno un po' più intense sui settori tirrenici della Campania e sulla Calabria settentrionale. Saranno invece precipitazioni da isolate a sparse sui settori alpini di confine, sulla Toscana meridionale, Liguria di levante, Emilia-Romagna occidentale, settori meridionali di Piemonte e Lombardia e restanti regioni centro-meridionali, con quantitativi cumulati deboli.

La neve non cadrà unicamente nelle zone dove il Dipartimento ha indicato un'allerta meteo, bensì i fiocchi torneranno a cadere oggi anche al nord fino in pianura, sulle regioni centrali del versante tirrenico a 600-800 metri, tra i 700-900 metri su Campania, Basilicata e Puglia settentrionale e oltre i 900-1100 metri sulle restanti regioni meridionali.



Redazione/sm