Memorandum of Understanding:
accordo di collaborazione fra
Protezione civile italiana e slovena

Un accordo di collaborazione fra protezione civile italiana e slovena per lo sviluppo di strategie comuni per la riduzione dei rischi e per migliorare gli interventi in caso di emergenze

E' stato firmato ieri a Palmanova  (UD) il Memorandum of Understanding tra Italia e Slovenia: si tratta di un accordo di collaborazione nell'ambito della protezione civile, che ne definisce le nuove basi, sulla scorta degli lavoro fatto in questi anni sia in ambito europeo sia nei rapporti bilaterali. Il documento, sottoscritto dal Capo del Dipartimento della Protezione civile italiana, Franco Gabrielli e dall'Administration for Civil Protection and Disaster Relief della Repubblica di Slovenia, Darko But, individua come ambiti di cooperazione lo scambio di esperienze tra esperti, lo sviluppo di strategie e di metodologie che possano aiutare a ridurre i rischi comuni, la cooperazione in materia di formazione ed educazione ai rischi e alla loro corretta gestione.

"Italia e Slovenia - ha commentato a margine della firma il Prefetto Gabrielli - sono impegnate in uno sforzo comune nell'assicurare il migliore sviluppo possibile e una rapida approvazione del nuovo testo di riforma del Meccanismo Europeo di Protezione Civile".

"Il Memorandum - ha ricordato il Capo della Protezione civile slovena, Darko But - nasce dalla necessità di una collaborazione più ampia, tra due nazioni vicine. I nostri due Stati sono stati impegnati in questi anni in una stretta collaborazione all'interno di progetti europei. Il nostro obiettivo comune è ridurre i danni derivanti dalle calamita naturali e migliorare i nostri interventi in caso di emergenze: per questo sono molto soddisfatto della firma di oggi, perché permette finalmente di sancire, anche formalmente, una collaborazione già molto costruttiva, che va avanti da parecchi anni, tra Italia e Slovenia".


red/pc

(fonte: DPC)