Meteo, avviso del Dipartimento. Domani forti rovesci al nord e venti forti sull'intera penisola

Rientrato l'allarme per l'emergenza neve. Sotto stretto controllo il monitoraggio idrogeologico

Il Dipartimento della Protezione civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche per la giornata di domani, giovedì 24 dicembre, che prevede precipitazioni diffuse e persistenti sulle regioni settentrionali, fino alla Toscana e ancora venti forti dai quadranti meridionali su gran parte della Penisola. Ciò a causa della persistenza di un fronte umido e perturbato già attivo sul Paese.  

In particolare, dalle prime ore di domani, precipitazioni diffuse anche a carattere di forte rovescio sulle regioni settentrionali. I fenomeni risulteranno persistenti e con quantitativi localmente elevati sulle zone dell'Appennino settentrionale e sui settori alpini e prealpini orientali. Tali precipitazioni daranno un ulteriore contributo all'innalzamento dei livelli idrici dei corsi d'acqua, già sotto stretto monitoraggio, anche per effetto dello scioglimento della neve accumulata in questi giorni.

 

 

Al nord, al di sopra degli 800- 1.000 metri e, successivamente, solo a quote di montagna, le precipitazioni assumeranno carattere nevoso. Alla luce dell'aumento di temperatura registrato nelle ultime 24 ore, si segnala che il manto nevoso lungo l'intero arco alpino risulterà più instabile ed esposto a rischio valanghe da marcato a forte. A quanti abbiano in programma gite ed escursioni in quota si raccomanda la massima prudenza e si consiglia di consultare i bollettini nivo-meteorologici diffusi a livello locale. Dal pomeriggio di oggi, mercoledì 23 dicembre, si prevede, inoltre, la persistenza di venti forti sull'intera Penisola e sulle due isole maggiori, con mareggiate lungo le coste esposte.


(red)