Meteo: il maltempo si sposta a Sud. Allerta arancione su Emilia,Toscana, Abruzzo, Molise, Campania

Il Dipartimento della protezione civile ha emesso un avviso di condizioni meteo avverse che prevede, dal pomeriggio di oggi, precipitazioni a carattere di rovescio o temporale sulla Sicilia, in rapida estensione a Basilicata, Puglia e Calabria. Inoltre per oggi è stata valutata allerta arancione su Emilia,Toscana, Abruzzo, Molise, Campania

La vasta perturbazione presente sull'Europa centro-occidentale continua a determinare condizioni di maltempo su tutta l'Italia, che dalla giornata di oggi lunedì 7 novembre , si sposteranno progressivamente dalle regioni centro-settentrionali a quelle meridionali.
Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d'intesa con le Regioni coinvolte, alle quali spetta l'attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede, dal pomeriggio di oggi precipitazioni a carattere di rovescio o temporale sulla Sicilia, in rapida estensione a Basilicata, Puglia e Calabria. I fenomeni temporaleschi saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.
Queste più nel dettaglio le previsioni meteo per la giornata di oggi:
-
precipitazioni diffuse, a partire dalla seconda parte della giornata con fenomeni a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Sicilia occidentale, Campania centro-meridionale, Basilicata e Puglia centro-settentrionale, con quantitativi cumulati moderati;
-
precipitazioni sparse, prevalentemente nella seconda parte della giornata con fenomeni anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Campania, Puglia e Sicilia e su Molise, Calabria e Sardegna sud-occidentale, con quantitativi cumulati puntualmente moderati;
-
precipitazioni da isolate a sparse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto della Sardegna e su Toscana centro-meridionale, Umbria, Lazio, settori occidentali e meridionali dell’Abruzzo e sui settori orientali del Friuli Venezia Giulia, con quantitativi cumulati deboli.
- nevicate: sui settori alpini orientali al di sopra dei 700-1000 m, con apporti al suolo deboli, fino a moderati sul Friuli Venezia Giulia.
- visibilità: nessun fenomeno significativo.
- temperature: in sensibile calo, sia nelle minime che nelle massime, su Romagna, regioni centrali e Campania; in sensibile calo nei valori minimi sul resto del Nord.
- venti: da burrasca a burrasca forte sud-occidentali sull’Appennino molisano, campano e lucano, con rinforzi fino a tempesta sui crinali, in attenuazione entro metà giornata; tendenti a burrasca o burrasca forte dalla serata sull’Appennino calabrese e sui rilievi della Sicilia, con rinforzi fino a tempesta sui crinali; inizialmente forti sud-occidentali sul Golfo Ligure, con residue raffiche di burrasca sulle coste toscane a nord dell’Elba, in rapida attenuazione; tendenti a forti sud-occidentali dalla sera-notte sui settori meridionali della Sicilia, sui settori ionici calabresi e sulla Puglia meridionale.
- mari: da molto mosso ad agitato il Mar Ligure, molto mossi i restanti bacini occidentali e il Canale d’Otranto, con moto ondoso in attenuazione sul Tirreno centro-settentrionale e sul Mar di Sardegna; molto mosso lo Ionio, con moto ondoso in momentanea attenuazione nel pomeriggio e in nuova intensificazione dalla serata-nottata.



Per la giornata di oggi è stata valutata:
allerta arancione sull'Emilia, in Toscana, sui bacini dell'Arno e dell'Ombrone, sui settori interni di Abruzzo e Molise e, in Campania, sul casertano, su Napoli e penisola sorrentino-amalfitana. Allerta gialla invece sui settori orientali di Friuli Venezia Giulia, su gran parte delle regioni centro-settentrionali e meridionali, nonché sul trapanese.


Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull'Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all'evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo, mentre le informazioni sui livelli di allerta regionali  sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l'evolversi della situazione.

red/pc

(fonte: DPC)