M'illumino di meno: ecco le iniziative per la dodicesima edizione

M'illumino di meno, la festa del risparmio energetico e la mobilità sostenibile, compie dodici anni: l'edizione di quest'anno è dedicata, in particolare, alla mobilità sostenibile con l'operazione "Bike the Nobel", la campagna in cui si candida la bicicletta a Nobel per la Pace. Ecco alcune delle iniziative in programma per domani, 19 febbraio

19 febbraio 2016: è il ritorno di "M'illumino di meno", campagna di sensibilizzazione sui consumi energetica e la mobilità sostenibile lanciata, dodici anni fa, dalla trasmissione radiofonica di Rai RadioDue "Caterpillar". Giunta dunque alla dodicesima edizione, anche quest’anno la campagna coinvolge una grande quantità di soggetti: cittadini, associazioni e molti partner istituzionali, italiani e stranieri. L’iniziativa si avvale dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, dell’alto patrocinio del Parlamento europeo, del patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, dell’adesione del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. L’evento, nel tempo, è diventato sempre più popolare, una vera e propria Festa in cui il risparmio energetico è interpretato con eventi e manifestazioni a tema su tutto il territorio. L'edizione di quest'anno è dedicata, in particolare, al tema della mobilità sostenibile con la grande operazione Bike the Nobel, la campagna etica di Rai Radio2 promossa da Caterpillar in cui si candida la bicicletta a Premio Nobel per la Pace. Paola Gianotti, ciclista pluripremiata, ha pedalato da Milano fino a Oslo per portare le firme, come atto simbolico di richiesta della candidatura.

BARI - Domani, a partire dalle ore 17.40 e fino alle 19.00, in nome della sostenibilità e per lanciare un segnale contro gli sprechi, in contemporanea con tutte le città partecipanti, il Comune di Bari spegnerà i candelabri ornamentali del lungomare storico nel tratto compreso tra il ponte di via Di Vagno e Santa Scolastica. Negli stessi orari, per consentire lo svolgersi in sicurezza delle manifestazioni in programma, con apposita ordinanza la Polizia Municipale ha disposto che il lungomare Imperatore Augusto sia chiuso al traffico nel tratto che va da piazzale IV Novembre a piazzale Cristoforo Colombo. L'appuntamento per gli amanti delle due ruote e per tutti coloro i quali hanno a cuore la salute dell'ambiente, è fissato alle ore 17.30, al molo Sant'Antonio, per la partenza della biciclettata promossa dall'assessorato comunale all'Ambiente in collaborazione con le associazioni dei ciclisti urbani e gli appassionati di pattinaggio cittadini. Il percorso si snoderà su lungomare Imperatore Augusto, strada Porto nuovo, piazza San Pietro e via Venezia, per concludersi con un flash mob nei pressi del fortino Sant'Antonio. Tutti i partecipanti illumineranno le loro biciclette e i loro pattini con le lucine a led distribuite per l'occasione da Amgas srl, che sostiene in questo modo la campagna di Caterpillar. Alla giornata di sensibilizzazione promossa dal Comune di Bari aderisce anche Eataly, che offrirà il 20% di sconto sulla cena a quanti arriveranno in bicicletta o sui pattini.

BOLOGNA - Legambiente e Circuito Cinema Bologna festeggiano la bicicletta e aderiscono all'iniziativa per il risparmio energetico con due iniziative: la prima è la proiezione del documentario "Bikes Vs Cars" (Svezia, 2015) presso il Multisala Odeon (via Mascarella, 3) in programma proprio domani, 19 febbraio, in occasione della giornata di M'illumino di meno. La seconda è "In bicicletta al cinema", una convenzione con il Circuito Cinema Bologna che prevede il biglietto al prezzo ridotto di 6 euro per chi si recherà al cinema in bicicletta.

CALTANISSETTA - Il Comune di Caltanissetta parteciperà, per la prima volta, alla 12a Giornata Internazionale del Risparmio Energetico aderendo all’iniziativa “M’illumino di meno”,. L'Amministrazione comunale, per rendere ancora più suggestivo l'evento, ha programmato un concerto strumentale dal vivo, dei Maestri Emanuele Di Bella alla chitarra e Claudio Schembri al flauto traverso, nel buio dell'Atrio di Palazzo del Carmine, spento per l'occasione, il 19 febbraio dalle ore 18 alle 18 e 30. I cittadini sono invitati, sia singolarmente che in forma associata, a unirsi all’iniziativa. Sarà un'occasione per organizzare aperitivi o cene a lume di candela, risparmiare energia elettrica oscurando qualche vetrina, spegnere il proprio pc o la luce dell'ufficio. Tutte le azioni andranno segnalate a lcclcastelli@gmail.com e saranno catalogate e inserite nello speciale albo “Nisseni che si illuminano di meno”. Oltre alle iniziative del 19 febbraio, a Caltanissetta sarà promossa anche da una giornata di informazione e studio sui temi dell'efficienza energetica (valevole tra l'altro per l'acquisizione di crediti formativi per gli iscritti all'Ordine degli Ingegneri), che si terrà giorno 11 marzo presso l'Istituto Testasecca. Durante la giornata di informazione e studio dell'11 marzo verranno proclamati i vincitori del Concorso "Nisseni che si illuminano di meno".

FIRENZE - "L'attenzione all'efficienza e al consumo intelligente di energia è un'educazione e una pratica che deve diventare parte della nostra vita. E' bello sapere che giovani impegnati come quelli del Parlamento regionale degli studenti anche quest'anno abbiano deciso di aderire a M'Illumino di meno, facendosi testimoni di una campagna di sensibilizzazione in ambito di risparmio energetico che vede coinvolti tutti, istituzioni, aziende e singoli cittadini. L'invito alla riflessioni sul tema dello spreco di energia che arriva dalle nuove generazioni è uno stimolo doppio e un messaggio di speranza". L'assessore regionale all'ambiente Federica Fratoni saluta con queste parole l'adesione del Parlamento regionale degli studenti della Toscana a "M'Illumino di meno". "Da molti anni - spiega Bernard Dika, presidente del Parlamento degli studenti della Toscana - sosteniamo con piena convinzione la campagna di M'illumino di Meno invitando tutte le Scuole, gli studenti, i cittadini e gli Enti pubblici a promuovere iniziative di risparmio energetico come lo spegnimento delle luci negli edifici, la riduzione dei rifiuti e degli sprechi e l'utilizzo di mezzi di trasporto ecosostenibili affrontando momenti di dibattito ed organizzando eventi caratterizzati dal tema del risparmio ambientale. A dimostrazione dell'importanza dell'iniziativa, siamo orgogliosi di raccogliere oggi anche l'adesione della Regione Toscana con l'assessore Federica Fratoni che ringraziamo per il prezioso sostegno, con l'obiettivo di promuovere insieme azioni quotidiane volte a ridurre l'impatto energetico".

FRIULI VENEZIA GIULIA - "La Regione Friuli Venezia Giulia aderisce con viva partecipazione alla dodicesima edizione dell'importante iniziativa 'Mi illumino di meno 2016', in programma domani 19 febbraio
", sottolineano gli assessori regionali all'Ambiente e all'Energia, Sara Vito, e al Patrimonio e alle Finanze, Francesco Peroni. Il programma della Regione per la giornata di domani prevede lo spegnimento dell'illuminazione esterna delle sedi regionali a Trieste in piazza Unità d'Italia 1, in piazza Oberdan e in via Giustiniano; a Gorizia in via Roma 5, 7 e 9; a Tolmezzo in via Linussio 2; a Udine in via Sabbadini 31; a Pordenone in piazza Ospedale Vecchio 10 e in via Oberdan 18. Per tutte le sedi gli orari di spegnimento sono previsti dalle 17.30 alle 19.00.

LECCE E PROVINCIA - Sono 37 i Consigli Comunali dei Ragazzi, sostenuti dai Comuni e dalle scuole, che hanno aderito all'iniziativa e sono: Acquarica del Capo, Alezio, Alliste, Bagnolo del Salento, Calimera, Campi Salentina, Cannole, Casarano, Copertino, Corsano, Cursi, Cutrofiano, Guagnano, Lecce, Melendugno, Melissano, Martano, Martignano,  Minervino di Lecce, Muro Leccese, Novoli, Palmariggi, Patù, Racale, Sannicola, San Pietro in Lama, Scorrano, Sogliano Cavour, Soleto, Sternatia, Supersano, Surano,  Surbo, Tiggiano, Trepuzzi, Tricase, Uggiano La Chiesa. Tra le numerosissime iniziative che animeranno domani i 37 Comuni salentini, solo per fare qualche esempio, ci saranno: spegnimento della piazza principale del paese (a Lecce è previsto lo spegnimento per 30 minuti di uno dei monumenti simbolo del centro storico, il Sedile); giornata dell’acquisto intelligente; convegni, approfondimenti sull’importanza delle energie rinnovabili, distribuzione catalogo delle Buone Pratiche per risparmiare energia, riflessioni sull’importanza della mobilità sostenibile con esperti; spegnimento per un’ora delle luci in tutte le abitazioni e accensione di una candela da poggiare sui davanzali delle finestre come segno di adesione all’iniziativa; invito ad andare a scuola e nei luoghi di lavoro a piedi, in bicicletta e con tutti i mezzi di trasporto a basso impatto energetico; incontri per illustrare i principi di funzionamento dell’impianto fotovoltaico; letture sul sagrato delle chiese; invito a consumare prodotti a “Kilometro Zero”; spegnimento luci plessi scolastici e contemporaneo lancio di piccole mongolfiere; preparazione e produzione di cartelloni, poesie e canti sul tema nelle scuole; corteo dei ragazzi con fiaccole per le vie dei paesi; laboratorio sensoriale del gusto ad occhi bendati e promozione della “Settimana del risparmio Energetico”; merende e letture a lume di candela; mostra fotografica sulla bicicletta; costruzione di una bicicletta che tramite una dinamo produce energia elettrica; dimostrazione di cottura di alimenti con forno solare.


LIVORNO - Il Comune di Livorno, per l'intera giornata di domani, rivolge a tutti i cittadini l'invito a rinunciare all'automobile e a utilizzare, al suo posto, i mezzi pubblici. L'Amministrazione raccomanda inoltre l'uso di bici e mezzi a basso impatto energetico come simbolo di pace e di rispetto dell'ambiente. Ma l'adesione all'iniziativa passa anche per lo spegnimento simbolico delle luci in alcuni punti strategici del centro cittadino, dalle ore 17.30 alle ore 19.00, durante la messa in onda della trasmissione “Caterpillar”. Come ogni anno, infatti, “M'illumino di meno” prevede da parte di istituzioni, privati cittadini, scuole, negozi, aziende e associazioni, di manifestare la propria attenzione al tema della sostenibilità ambientale con lo spegnimento simbolico delle luci di abitazioni, vetrine, uffici. A Livorno, dunque, rimarranno simbolicamente spente le luci di Piazza del Municipio, portici di via Grande, Piazza Grande, Via Cairoli e Piazza Cavour. “Con lo spegnimento delle luci in zone simboliche della città e l'invito dei cittadini a preferire all'auto mezzi a basso impatto energetico - dichiara l'assessore ai Lavori Pubblici Alessandro Aurigipuntiamo a favorire una riflessione collettiva sul tema del risparmio energetico. E' infatti importante comprendere che quando si parla di rispetto per l'ambiente, ognuno di noi può e deve fare la sua parte”. A questo proposito, sul sito del Comune, www.comune.livorno.it, è stato pubblicato il decalogo di “M'illumino di meno 2016”, con le indicazioni per acquisire buone abitudini, adottando comportamenti per un corretto utilizzo delle apparecchiature, evitando sprechi di energia.

MILANO -
In occasione della dodicesima edizione dell'iniziativa, il BikeMi sarà gratuito per l'intera giornata (si sottoscrive l'abbonamento ma non viene addebitato alcun importo) e Palazzo Marino spegnerà le luci per circa mezz'ora nella fascia oraria tra le 17.30 e le 19. "Le tematiche su cui ‘M'illumino di meno' ci chiede di riflettere sono state al centro del nostro impegno amministrativo in questi anni. C'è ancora la necessità di proseguire su questa strada, ma alcuni importanti risultati sono stati raggiunti proprio grazie alla particolare attenzione all'ambiente. Non potevamo dunque mancare all'appuntamento del 19 febbraio", afferma il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia. Nei giorni scorsi, inoltre, il Sindaco aveva inviato una lettera ai Presidenti delle società partecipate per chiedere anche la loro adesione. Anche A2a e Amsa aderiranno, invitando i propri dipendenti a spegnere luci e pc negli uffici durante la pausa pranzo e ad andare al lavoro in bicicletta o con mezzi di trasporto ecosostenibili. Inoltre, in occasione di questa edizione 2016, Fondazione AEM (Gruppo A2A) ha organizzato l'iniziativa "Liter of Light", una giornata a porte aperte presso Casa dell'Energia e dell'Ambiente: l'appuntamento è sabato 20 febbraio dalle 10.30 alle 12.30.

MODENA - Domani le luci in piazza Grande e in largo Sant'Agostino si spegneranno dalle 18 alle 19.30. Nello stesso arco di tempo, alla Pietra Ringadora sono in programma letture a lume di candela. Luci abbassate anche nella galleria del centro commerciale Grandemilia dove, fino a sabato 20 febbraio, è allestita la mostra "Energeticamente", realizzata dal Musa, il Multicentro ambiente e salute del Comune di Modena, in collaborazione con Larea, Laboratorio regionale di educazione ambientale, l'Agenzia per l'energia e lo sviluppo sostenibile e lo stesso centro commerciale. L'esposizione, pensata con particolare attenzione per gli studenti, consiste in 21 mini laboratori didattici e interattivi che consentono di osservare, sperimentare e comprendere fenomeni naturali che avvengono tutti i giorni. Sarà infatti possibile capire come si produce l'effetto serra oppure verificare come si possa usare il calore del sole per cucinare o essiccare cibi, come funziona un impianto fotovoltaico e quanta energia è necessaria per ascoltare la radio o farsi una doccia. Tra le iniziative legate a "M'illumino di meno", il Comune, raccogliendo l'invito dell'Agenzia per l'energia, ha aderito inoltre al progetto europeo save@work, una gara, sostenuta dall'Unione europea, tra uffici di enti pubblici di nove paesi per acquisire buone abitudini di risparmio energetico. L'obiettivo della gara, che comincerà il primo marzo 2016, è dimostrare come sia possibile risparmiare una quantità significativa di energia semplicemente acquisendo la consapevolezza dei propri comportamenti e cambiandoli quando è necessario.

PARMA - Il Comune di Parma, assessorato alla mobilità, ha aderito anche quest'anno alla campagna di sensibilizzazione sui consumi energetici e la mobilità sostenibile "M'illumino di meno", che culminerà con la Festa del Risparmio Energetico, dando la possibilità di utilizzare gratuitamente, in quella giornata, le biciclette del bike sharing, gestito da Infomobility Spa. Quest'anno l'invito per gli amministratori e i cittadini, accolto anche da Parma, è quello di basare la propria adesione sul tema della mobilità sostenibile: promuovendo l'uso della bicicletta e di tutti i mezzi a basso impatto energetico come simbolo di pace e di rispetto per l'ambiente. Pedalate cittadine, incentivi a usare i mezzi pubblici, pedibus scolastici, rinunciare un giorno all'automobile sono solo alcune delle tante iniziative che è possibile organizzare nei proprio territori per aderire.

PIACENZA - Anche quest’anno, il Comune di Piacenza aderisce a “M’illumino di meno”, nell’ambito della Giornata internazionale del risparmio energetico. Nella serata di domani, dalle 18 alle 24, si spegnerà quindi l’illuminazione artistica di piazza Cavalli, Palazzo Farnese e delle mura di cinta del centro storico cittadino, ma diverse sono le iniziative di sensibilizzazione e promozione dell’uso consapevole dell’energia che il Ceas Infoambiente del Comune di Piacenza ha coordinato per la giornata. Il primo l’appuntamento è per le 8 del mattino, all’angolo fra via Benedettine e via Giarelli, capolinea della linea B del Pedibus della scuola primaria Mazzini, dove ad attendere i piccoli passeggeri saranno l’assessora alle Politiche giovanili e scolastiche Giulia Piroli e il quartetto jazz di Gianni Azzali, presidente del Piacenza Jazz Club, che accompagneranno in musica i bambini e i volontari adulti fino all’ingresso dell’istituto scolastico. Mentre sempre nell’arco della mattinata, dalle 11 alle 12, agli uffici e alle scuole pubbliche è rivolto l’invito da parte del Comune di limitare l’uso del consumo elettrico e del riscaldamento; nel pomeriggio, dalle 17.30 alle 18.30 nel salone monumentale della biblioteca Passerini Landi, si terrà la presentazione-concerto a luce soffusa del libro “Rollin’ and tumblin’. Vite affogate nel blues”di Roberto Menabò. Sotto il titolo “D’Oro e d’Azzurro”, si terrà invece alle 18 a Palazzo Farnese, la presentazione delle nuove acquisizioni del Museo delle Carrozze, impreziosita dalla suggestiva ambientazione di luci realizzata dal team “Davide Groppi - Spazio esperienze” e accompagnata dai racconti di un viaggiatore dell’Ottocento, cui seguirà, alle 19 in Sant’Ilario, il “Concerto al buio”, eseguito dall’Orchestra della scuola media “Nicolini” diretta dalla professoressa Alessandra Capelli e accompagnato dall’esposizione di cicli d’epoca messi a disposizione dall’associazione Velolento e dalla proiezione di immagini e spot per la promozione della mobilità sostenibile a cura delle associazioni Energetica, Legambiente, Fiab Amolabici e Nuovi Viaggiatori.

REGGIO CALABRIA - L’adesione di Reggio Calabria è caratterizzata da una pedalata cittadina, che attraversando parte della pista ciclabile realizzata con i fondi Ue, percorrerà il Lungomare Falcomatà e approderà di fronte Palazzo San Giorgio, sede del Municipio reggino, le cui luci esterne saranno simbolicamente spente con l'obiettivo di sensibilizzare cittadini e istituzioni sul tema del risparmio energetico. Alla manifestazione parteciperanno cittadini e associazioni impegnate nel settore dell'ambiente. Il percorso in bicicletta sarà breve e accessibile a tutti, specialmente anziani e bambini, che avranno la possibilità di partecipare all'iniziativa, compiendo un gesto collettivo che va nella direzione della riduzione dei consumi e dell'acquisizione di abitudini a basso impatto ambientale. L’appuntamento per la pedalata ecologica è previsto per le ore 16,30 presso Piazza Garibaldi, di fronte la stazione centrale di Reggio Calabria.

TORINO -
Anche quest’anno la Città metropolitana di Torino, attraverso lo sportello Europe Direct, aderisce a M’illumino di meno ed è l’intera rete dei 50 Europe Direct italiani ad accogliere l’invito di “Caterpillar”, mettendo in campo diverse iniziative quali lo spegnimento simbolico, dall’imbrunire alle 19, delle luci delle abitazioni e degli uffici, ma in alcuni casi anche delle piazze, delle strade e dei monumenti; il coinvolgimento delle scuole attraverso azioni informative rivolte ai ragazzi; la realizzazione di una capillare campagna di comunicazione, coordinata a livello nazionale, in grado di informare e sensibilizzare l’intera collettività a ridurre i consumi di energia elettrica; l’invito a effettuare (quando possibile) gli spostamenti casa-lavoro con mezzi pubblici, in bicicletta o a piedi; e tante altre iniziative che sono in corso di ideazione. L’obiettivo 20-20-20 che l’Unione Europea si è posta nel 1990 (ovvero: entro il 2020 ridurre del 20% le emissioni di anidride carbonica, incrementare del 20% la produzione di energia da fonti rinnovabili, migliorare del 20% l’efficienza energetica) non è così lontano; complessivamente l’Ue è sulla buona strada, visto che ha già raggiunto il 17,9%. Quest’anno l’adesione della Città metropolitana a M’illumino di meno guarda all’Europa” commenta il vicesindaco Alberto Avetta, “ed è un allargamento di prospettiva quanto mai necessario, perché anche l’ambiente è un tema che dovrà essere affrontato sempre di più con politiche concertate tra i vari paesi europei”.

TRENTO - La Provincia autonoma di Trento aderisce anche quest’anno alla campagna lanciando “Energia? QB, cioè…quanto basta”, un’iniziativa promossa dall’Agenzia provinciale per le risorse idriche e l'energia (APRIE) in collaborazione con l’Assessorato alle infrastrutture e l’ambiente. leghi nel seguire questi semplici consigli". "Energia? QB" parte con una campagna di sensibilizzazione che coinvolge, in una prima fase, quattro strutture volontarie - l'Assessorato alle infrastrutture e all'ambiente, l'Agenzia per le risorse idriche e l'energia (APRIE), l'Agenzia provinciale per la protezione dell'ambiente (APPA) e il Servizio per lo sviluppo sostenibile e le aree protette - per poi estendersi a tutta l'amministrazione provinciale. Attraverso alcuni materiali di supporto che verranno distribuiti a tutti i dipendenti si chiederà agli stessi un uso più intelligente e informato delle risorse energetiche. Un'infografica illustra in maniera diretta dove, quando e come è possibile ridurre i consumi in ufficio, e alcuni adesivi posizionati in punti strategici ricorderanno ai dipendenti della Provincia le buone azioni quotidiane per evitare inutili sprechi. Non si tratta solo di far pesare meno la bolletta, ma di ridurre il nostro impatto sull'ambiente senza rinunciare ai livelli di benessere a cui siamo abituati. Energia QB è solo all'inizio; ai dipendenti della Provincia sarà infatti chiesto di continuare a "illuminarsi di meno" nel corso dell'intero anno, diventando protagonisti attivi della campagna, per passare dall'azione personale a quella dell'intera amministrazione. Il progetto prevede tra l'altro di realizzare iniziative di formazione interna e di coinvolgere i dipendenti con un'indagine che permetta di evidenziare criticità e suggerimenti al fine di costituire consapevolezza, misurare dove possibile e verificare cosa sia migliorabile.

VALLE D'AOSTA -
La Regione autonoma Valle d’Aosta, su iniziativa dell’Assessore alle attività produttive, energia e politiche del lavoro Raimondo Donzel e dell’Assessore al territorio e ambiente Luca Bianchi, aderisce all'iniziativa e ha inviato ai dipendenti del comparto unico della regione un’email per invitarli ad adottare atteggiamenti, sia sul luogo di lavoro sia in ambito privato, volti a incoraggiare il risparmio energetico e il rispetto dell’ambiente.
«L'adesione alla giornata di sensibilizzazione al risparmio energetico "M'illumino di meno" permette di valorizzare un approccio culturale che unisce le buone pratiche individuali con importanti finanziamenti e misure di riqualificazione energetica e mobilità sostenibile che sono tra le priorità dell'azione amministrativa regionale» ha detto Donzel.


red/lg