Fonte archivio sito

Min.Salute: il caldo pesa sulla mortalità di luglio

Tra le cause dell'aumento della mortalità di luglio, pari a +21%, ci sono anche le ondate di calore che hanno interessato numerose città del nostro Paese

"Dal 1 al 15 luglio si è osservato complessivamente un incremento significativo della mortalità pari a +21%". Gli incrementi sono stati registrati in diverse città dove si son verificate le ondate di calore, in particolare a Brescia (+31%), Bologna (+22%), Firenze (+22%), Roma (+28%), Viterbo (+52%), Latina (+72%), Napoli (+27%), Cagliari (+51%), Bari (+56%), Palermo (+34%), Catania (+35%), Catanzaro (+48%). 

Il bollettino 
Questi i dati che emergono dal bollettino del sistema di sorveglianza sulle ondate di calore, pubblicato dal Ministero della Salute e riferito al periodo 16 maggio-15 luglio 2022. Nel mese di giugno invece, è stata registrata una mortalità del 9% superiore a quanto si era atteso.

Le temperature 
Per quanto riguarda le temperature già a partire dal mese di maggio 2022 il Ministero della Salute ha registrato valori superiori alla media stagionale di +3.2°C in tutto il paese con valori. Nel mese di giugno le temperature sono state superiori al valore climatico di riferimento in media di +3°C di temperature. Durante l’ondata di calore tra fine giugno e la prima settimana di luglio si sono registrati picchi di temperatura apparente massima compresi tra 37-40°C.

red/cb
(Fonte: Ministero della Salute)