Recupero con verricello (foto archivio)

Montagna, weekend tragico:
numerosi interventi del Cnsas

Diverse vittime tra alpinisti ed escursionisti

E' stato un weekend particolarmente tragico per la montagna: numerosi infatti gli alpinisti e gli escursionisti che hanno perso la vita in diverse circostanze. L'ultimo - in ordine temporale - è stato un uomo di Gorizia, morto durante un'escursione sullo Jof di Fuart, nelle Alpi Tarvisiane. Altri episodi si sono verificati in Valchiavenna, dove ha perso la vita un alpinista lombardo di 65 anni, e sulle Alpi Svizzere, dove un uomo di 42 anni è morto in seguito ad una caduta di circa 200 metri durante la scalata della vetta di Galenstock. Infine, sulle Dolomiti del Brenta è morto un alpinista di 33 anni di Tassullo (TN).

Numerose le operazioni che hanno visto protagonista il Soccorso Alpino del Veneto,
impegnato ieri anche nelle operazioni di recupero del corpo di una motociclista di Udine, morta in un dirupo dopo essere uscita di strada in località Cridola, a Lorenzago di Cadore. Ieri pomeriggio è morto anche un uomo precipitato in un dirupo mentre risaliva la via normale all'Antelao con un amico. Le squadre del Soccorso Alpino di San Vito di Cadore e Pieve di Cadore, trasportate in quota dall'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, hanno individuato il corpo con molta difficoltà, rischiando principi di ipotermia durante il lungo intervento di recupero sotto l'acqua congelata di una cascata. Nonostante le difficili condizioni meteo abbiano ostacolato le operazioni, l'elicottero è riuscito a recuperare il corpo dell'uomo e i soccorritori in hovering. In mattinata, l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore era già intervento durante le operazioni di soccorso ad un giovane alpinista di 17 anni, colpito da un sasso caduto dalla parete sulla Moiazza. Il ragazzo, raggiunto dai soccorritori, è stato imbarellato e recuperato con un gancio baricentrico di 35 metri, per poi essere trasportato all'ospedale di Belluno.


Giornate impegnative anche per le squadre abruzzesi. Sabato mattina, la centrale del Suem 118 dell'Aquila ha ricevuto una chiamata per un escursionista trovato esanime sul Corno Grande da un gruppo che saliva verso la vetta. Sul posto l'elicottero del 118 con a bordo lo staff sanitario e una squadra del Cnsas composta dal tecnico di elisoccorso e da due tecnici di Soccorso Alpino. I soccorritori sono stati calati con il verricello nei presi del Sassone, a quota 2500 metri, lungo il sentiero che conduce all'attacco della Direttissima alla vetta occidentale del Corno Grande. Una volta imbarellato - e attesa l'autorizzazione del magistrato - il corpo dell'escursionista è stato recuperato con il verricello.

Altri tre interventi hanno visto protagonisti ieri pomeriggio gli uomini del Soccorso Alpino abruzzese. Le squadre di L'Aquila, Sulmona e Chieti sono state impegnate rispettivamente sul Pizzo Cefalone per le ricerche di un uomo e suo figlio dispersi dalla mattina e rintracciati nel tardo pomeriggio, nel Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise per le ricerche di una ragazza di tredici anni scomparsa e ritrovata poco dopo in un canalino dove era scivolata, e sul massiccio della Majella in aiuto di un escursionista polacco in difficoltà sul sentiero tra il Blockhaus e Monte Cavallo.

Ritrovato deceduto anche Francesco Orrù, scomparso nei giorni scorsi dall'abitato di Seui, in Ogliastra. La scoperta è stata fatta da una squadra mista composta da operatori del Soccorso Alpino e dell'Ente Forestale dopo alcuni giorni di ricerche: fondamentale il supporto del cane molecolare del Soccorso Alpino che, partito dall'ospizio dove si trovava il disperso, ha seguito la traccia orientando i soccorritori verso un costone a sud del paese, dove li terreno diventava particolarmente impervio e impegnativo da battere.

Sei vittime anche in Francia: ieri mattina a Villar d'Arène, nelle Alte Alpi, a 2700 metri di altitudine, un escursionista ha ritrovato i corpi senza vita di sei alpinisti. Ancora sconosciute le cause dell'incidente, forse attribuibile ad uno smottamento di neve e pietre; la magistratura ha aperto un'inchiesta.


Red - ev