No del governo al salvataggio
a rischio la flotta di Canadair

Ieri doveva essere il giorno del salvataggio di Sorem e Sam, le due aziende che gestiscono i Canadair utilizzati per spegnere gli incendi. Ma il Consiglio dei Ministri ha rimandato il provvedimento

Decine di Canadair, gli stessi impiegati dalla Protezione Civile nello spegnimento degli incendi, rischiano di subire danni dovuti alla mancanza di manutenzione. Il motivo è politico: ieri il Consiglio dei Ministri avrebbe dovuto licenziare - come scrive il quotidiano "Terra" - il provvedimento di salvataggio della Sorem e Sam, le due società - in grave crisi economica - che gestiscono la flotta di questa particolare tipologia di aereo. Così non è stato e ora il rischio è che i Canadair rimangano negli hangar sino alla prossima estate, stagione in cui gli incendi si moltiplicano. Il provvedimento, d'iniziativa della presidenza del Consiglio, prevedeva la richiesta di accesso all'amministrazione straordinaria in deroga, sul modello dei salvataggi effettuati per Tributitalia e Tirrenia. La prima reazione è stata, da parte di tutti i sindacati, la richiesta di un incontro urgente a Palazzo Chigi.

L'amministrazione diretta avrebbe garantito un anno di stipendio ai dipendenti, al termine del quale la Protezione Civile avrebbe indetto una gara d'appalto. Il problema, stando così le cose - fanno sapere i sindacati - è l'addestramento del personale nonché la manutenzione degli apparecchi. Che rischiano di "invecchiare" a terra.

Gianni Zecca