fonte immagine: pixabay.com

Numero solidale 45500: ancora qualche giorno per donare!

Alzi la mano chi non ha già donato almeno 2 euro! E se c'è qualcuno che ancora non lo avesse ha fatto, ha tempo fino al 9 ottobre per un piccolo gesto a favore dei nostri concittadini duramente colpiti dal terremoto del 24 agosto. E anche per chi lo ha già fatto... "repetita iuvant"! Avanti #italiasolidale!!

Come noto, e come sempre succede nelle grandi emergenze, il Dipartimento della Protezione Civile, d'intesa con gli operatori di telefonia fissa e mobile, ha attivato il 24 agosto il numero solidale 45500 a favore delle popolazioni terremotate del Centro Italia, tramite il quale, inviando un sms o effettuando una chiamata da rete fissa è possibile donare due euro.
E l'Italia sta rispondendo molto bene a questa chiamata solidale: a ieri,
5 ottobre 2016, sono stati raccolti 14.891.056,00 euro.
Ma c'è ancora qualche giorno per donare: la raccolta infatti terminerà il giorno 9 ottobre 2016.
La data di chiusura della raccolta è stata infatti posticipata di un giorno per farla coincidere con la grande regata triestina "La Barcolana", durante la quale verrà ricordata la raccolta fondi.


E' possibile donare
tramite gli operatori Tim, Vodafone, Tre, Fastweb, Coopvoce, Wind, Infostrada, Tiscali, TWT, UNO Communications, Postemobile, Coopitalia, Clouditalia. Per quanto riguarda Fastweb, è possibile solo da rete fissa. Una volta conclusa la raccolta fondi attraverso il numero solidale 45500, verrà istituito un Comitato dei Garanti nominati con un decreto del Capo Dipartimento d'intesa con i Presidente delle Regioni coinvolte: i garanti avranno il compito di valutare le proposte delle Regioni per l’utilizzo dei fondi e di garantire la trasparenza nella gestione delle risorse stesse autorizzando il trasferimento delle risorse alle Regioni sulla base della realizzazione dei progetti.
Le somme raccolte dagli operatori telefonici (le somme donate attraverso la telefonia fissa saranno versate solo una volta che la relativa bolletta sarà saldata, mentre quelle relative a scheda prepagata possono essere di importo inferiore a 2 euro nel caso di credito insufficiente) saranno versate, senza alcun ricarico, su un conto infruttifero aperto presso la Tesoreria Centrale dello Stato in favore della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Dopo l’approvazione dei progetti da parte del Comitato dei Garanti, il CdM trasferirà le somme alle Regioni.
L’attivazione del 45500 è stata possibile in base a quanto stabilito nel protocollo d’intesa tra il Dipartimento della Protezione Civile e gli operatori della telefonia e della comunicazione, che vi hanno aderito senza fini di lucro.
La grande mobilitazione della società civile attraverso il numero solidale a seguito di eventi calamitosi ha reso possibile negli anni realizzare importanti interventi di assistenza e ristoro per le popolazioni colpite. Anche in questa occasione, la sua attivazione garantirà, con la massima efficacia e trasparenza, di mettere a frutto la generosità che sempre i cittadini hanno dimostrato a seguito dei purtroppo numerosi eventi calamitosi con cui il nostro fragile territorio si è trovato a fare i conti.


Infine, ricordiamo ai nostri lettori, che ci sono molte modalità per donare: iniziative solidali, conti correnti dedicati, progetti specifici, ma occorre accertarsi sempre che si tratti di raccolte legittime, realmente destinate allo scopo dichiarato. Sono ancora troppi purtroppo coloro che cercano di lucrare sul dolore altrui.
A questo link una lista di enti e associazioni che hanno aperto raccolte fondi a favore delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto: #Terremoto Centro Italia: ecco come donare

red/pc