Fonte sito Regione Emilia-Romagna

Nuovo Piano PC Emilia-Romaga da 851mila euro

Via libera a 10 interventi su frane e viabilità comunale a Piacenza, Parma, Reggio Emilia e Modena

Nuovo Piano della Protezione Civile Emilia-Romagna dopo il maltempo che tra febbraio e marzo 2016 ha colpito le province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena e altri territori. Sono 10 in tutto gli interventi che intendono dare soluzione a situazioni ancora a rischio riguardanti frane e viabilità in questi territori.

Fondi
I lavori approvati saranno finanziati con le risorse risparmiate su precedenti Piani mirati a fronteggiare i danni stanziati dopo i tre giorni di piogge prolungate e persistenti che determinarono le piene degli affluenti del Po, dal Tidone al Panaro, causando allagamenti diffusi e danni a infrastrutture e servizi. A seguito del maltempo si attivarono diverse frane che interessarono la viabilità comunale e provinciale ed abitazioni private. In totale sono stati stanziati 851mila euro di economie: dall’evento in poi lo stanziamento complessivo è stato di nove milioni 200mila euro attraverso tre successive ordinanze del Dipartimento nazionale della Protezione civile.

Gli interventi
Due interventi nel Modenese saranno realizzati direttamente dall’Agenzia per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile (Sede di Modena) come soggetto attuatore: nel capoluogo il completamento delle opere di difesa a protezione delle sponde del torrente Tiepido, a monte di via Vignolese (70mila euro) e a Sassuolo i lavori urgenti di pulizia e risagomatura dei corsi d'acqua, in località San Michele (51.353 euro). Gli altri otto interventi saranno realizzati dai Comuni: in provincia di Modena, a Pievepelago per mettere al sicuro da una frana la strada comunale delle Tagliole, in località La Borra (120mila euro). Tre i lavori approvati in provincia di Piacenza per complessivi 200mila euro: a Coli (ripresa del muro stradale ceduto sulla strada comunale di Pescina Rovere Barche, all'interno dell'abitato di Pescina), ad Ottone (messa in sicurezza della strada comunale di Barchi), e a Vernasca (interventi sulle strade comunali in località Bravi, Rosi e Gallosi). A Parma si investono 210mila euro per mettere al sicuro da dissesti l’abitato di Gavazzo, nel comune di Traversetolo. È il terzo stralcio di un lavoro già avviato. Altri 200mila euro sono destinati al territorio reggiano, in particolare a Castelnuovo ne’ Monti (sistemazione di una frana e regimazione delle acque del versante, in località Casale Campolungo), Vetto (messa in sicurezza della strada comunale di Cavriola) e Villa Minozzo (messa in sicurezza della strada comunale Razzolo-Poiano).

Red/cb

(Fonte: Regione Emilia-Romagna)