OASIS 2014: esercitazione tra Marina Militare Italiana e Tunisina

Si è tenuta dal 9 al 14 dicembre nelle acque siciliane un'esercitazione congiunta tra Marina Militare Italiana e Marina Militare Tunisina denominata OASIS

Iniziata il 9 dicembre, è terminata ieri la dodicesima edizione dell'esercitazione bilaterale tra la Marina Militare italiana e quella Tunisina, denominata OASIS, che nelle acque della Sicilia orientale ha svolto attività di Ricerca e Soccorso Marittimo (SAR), sorveglianza e controllo del traffico mercantile, contrasto alle attività illecite via mare e ricerca e rimozione di ordigni rinvenuti sul fondale marino.

L'esercitazione si colloca nell'ambito di una serie di attività di cooperazioni che la Marina Militare svolge con le Marine dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo al fine di accrescerle e consolidarle. Quest'anno l'intera attività è stata pianificata dal Comando delle Forze da Pattugliamento di Augusta (SR).

L'Italia ha partecipato all'esercitazione con: il Pattugliatore d'Altura Orione, Nave Tremiti, un elicottero SH-212 proveniente dal 2° Gruppo della Stazione Elicotteri di Catania, un team ispettivo della Brigata Marina San Marco ed un team di subacquei del Comando Subacqueo Incursori appartenenti al Servizio Difesa Anti mezzi Insidiosi di Augusta.

La Tunisia invece ha preso parte alle operazioni con: il Pattugliatore Tunis, Classe Combattente III Serie, un team ispettivo ed un team di subacquei.

Redazione/sm

(fonte: Marina Militare)