fonte pixabay

Ondata di caldo, già quattro città da bollino rosso

Quella iniziata sarà la settimana più rovente dell'anno, il ministero della Salute ha previsto numerose città da bollino rosso nelle giornate di oggi, lunedì 10, e domani, mercoledì 11 agosto

Inizia la settimana più calda dell'estate con punte al Sud di 48 gradi. I primi segnali sono già visibili consultando il bollettino delle ondate di calore del ministero della Salute.

Bollino rosso e arancione
Infatti sono già 4 le città da bollino rosso segnalate nella giornata di oggi martedì 10 agosto. Bari, Campobasso, Latina e Roma sono in assoluto le città più calde della giornata. E domani, mercoledì 11 agosto, il numero raddoppia con Frosinone, Perugia e Rieti che si aggiungeranno alla lista. Il bollino rosso indica che il caldo è un rischio per tutta la popolazione non solo per quella più debole come bambini, anziani e malati. Il bollino arancione è il segnale di rischio per questa categoria e oggi, martedì 10 agosto è assegnato a otto città: Bologna, Brescia, Catania e Frosinone, Latina, Palermo, Perugia e Trieste. Domani, mercoledì 11 agosto, invece la fascia arancione andrà a ben tredici città: Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Catania, Firenze, Messina, Milano, Napoli, Reggio Calabria, Trieste, Verona e Viterbo.

Le regole per difendersi dal caldo
Per difendersi dal caldo il ministero della Salute riporta alcune regole fondamentali: evitare di esporsi al caldo e direttamente al sole dalle 11 alle 18; non frequentare zone particolarmente trafficate, in particolare per le persone più fragili; uscire nelle ore più fresche, mantenendo la distanza di almeno un metro dalle altre persone e evitando l'attività fisica all'aperto nelle ore più calde. Poi attenzione alla conservazione dei farmaci, bere abbondantemente, evitando bevande troppo fredde e quelle alcoliche. Importante poi seguire un'alimentazione leggera, preferendo la pasta e il pesce alla carne, evitando i cibi elaborati e piccanti. Quanto all'abbigliamento, il ministero della Salute suggerisce di indossare indumenti chiari, leggeri, in fibre naturali (es. cotone, lino), riparandosi la testa con un cappello leggero di colore chiaro e utilizzando occhiali da sole.

Red/cb
(Fonte: Ministero della Salute)