Papa Francesco a Bologna, "istruzioni per l'uso"

Tutte le informazioni utili per muoversi a Bologna nel giorno della visita del Pontefice (domenica 1 ottobre) e nei giorni precedenti: le restrizioni al traffico, al trasporto pubblico e le misure di sicurezza

La visita di Papa Francesco a Bologna, in programma  domenica 1 ottobre, richiamerà in città numerosi fedeli e comporta la necessità di adottare specifici provvedimenti di traffico per garantire le necessarie misure di sicurezza e mitigare le ripercussioni sulla mobilità veicolare e pedonale. Di conseguenza sono previste anche variazioni ai servizi di trasporto pubblico di Tper. Tutti i provvedimenti sono richiesti e concordati con la Questura.
Le ordinanze di mobilità emanate dal Comune di Bologna sono due:

Mobilità
La prima definisce i limiti alla circolazione veicolare nel centro storico e nell'area che dal centro porta allo stadio Dall'Ara: entrambe le zone sono infatti interessate dal passaggio del corteo papale e dallo svolgimento di celebrazioni religiose e potranno essere percorse solo fino alle 9 di domenica mattina e dalle 21 della stessa giornata.
Sicurezza
La seconda ordinanza invece entra nel dettaglio dei provvedimenti legati alla sicurezza prima e durante il passaggio effettivo del corteo.


Le modifiche di viabilità nel centro storico e nella zona stadio:
Dunque domenica 1 ottobre dalle 9 alle 21 è istituito il divieto di transito veicolare (compresi motocicli e ciclomotori) nel centro storico all'interno del perimetro costituito dalle seguenti strade: viale Filopanti, viale Ercolani, viale Carducci, viale Gozzadini, viale Panzacchi, viale Aldini, viale Pepoli, viale Vicini, viale Silvani, via Calori, via del Rondone, via Azzo Gardino (da via del Rondone a via delle Lame), via Menarini, viale Pietramellara, viale Masini, viale Berti Pichat. Queste strade che delimitano il perimetro sono escluse dal divieto di transito. In Piazza di Porta San Donato, all'intersezione con viale Berti Pichat, nella sola direzione di via Irnerio, saranno posati dei new jersey in plastica. In centro inoltre rimarranno validi i T Days con i relativi consueti provvedimenti.


Sempre domenica 1 ottobre alle 9 alle 21 è istituito il divieto di transito veicolare (compresi motocicli e ciclomotori) all'interno del perimetro costituito dalle seguenti strade: via Saragozza (da viale Pepoli a via Porrettana), viale Pepoli, viale Vicini, via Saffi, via Emilia Ponente, viale Pertini, rotonda Romagnoli, via Saragat, rotonda Malaguti, via Simone dei Crocifissi, via Don Sturzo, via Porrettana. Fanno parte del divieto di transito anche tutte le seguenti vie laterali: via del Meloncello, via Dotti, via Felice Battaglia, via Orsoni, via Corsica, via Tullio Levi Civita, via Volterra, via Malta, via Bellinzona, via Valle di Preda, via Belluzzi, via Albergati, viale Risorgimento, via Anna Frank, via Borselli, via Ognibene, via Lippo di Dalmasio, via Fontana, via Cesi, via Castinelli.
Sono invece escluse dal divieto di transito veicolare viale Pepoli, viale Vicini, via Saffi, viale Pertini, rotonda Malaguti, via Simone dei Crocifissi, delimitanti il perimetro dell'area vietata al transito.


Sono autorizzate al transito veicolare nelle aree descritte sopra le seguenti categorie (fatto salvo il divieto di accesso ai non autorizzati nella ZTL, zona a traffico limitato): veicoli di emergenza; veicoli di Sicurezza Pubblica; veicoli adibiti al soccorso stradale; taxi ed Ncc; autobus di linea nei soli percorsi autorizzati; Navette Tper nei soli percorsi autorizzati; veicoli provvisti di contrassegno "H" handicap; velocipedi; veicoli in servizio pubblico appartenenti ad aziende che effettuano interventi per emergenze; veicoli appartenenti a Istituti di Vigilanza; veicoli utilizzati da operatori di servizio civile che effettuano attività di accompagnamento per ciechi ed invalidi di guerra; veicoli trasporto farmaci urgenti; veicoli adibiti ai servizi igienico ambientali per interventi nell 'area delimitata; pullman accedenti al Parcheggio Ghisello provvisti del contrassegno rilasciato dalla Curia di Bologna; veicoli autorizzati dalla Questura di Bologna; veicoli che espongono contrassegno rilasciato dalla Curia di Bologna.


Sono autorizzate inoltre a transitare nelle strade descritte nell'ordinanza le seguenti categorie di veicoli, tenuti a seguire il percorso più breve: veicoli utilizzati dai medici e dai loro sostituti, per visite domiciliari presso residenti dell'area delimitata; veicoli utilizzati dagli assistenti socio-sanitari e operatori medici di prima necessità in servizio di assistenza domestica a persone residenti nell'area delimitata provvisti del titolo di sosta gratuita opportunamente previsto; veicoli di pronto intervento su impianti di riscaldamento e ascensori situati nell'area delimitata; veicoli a servizio di persone soggiornanti presso alberghi e bed/breakfast situati nell'area delimitata esclusivamente per arrivare/partire dalla struttura di soggiorno; veicoli dei residenti nella zona oggetto del presente provvedimento, per accedere/uscire dalla propria abitazione secondo il tragitto più breve; veicoli adibiti al trasporto di prodotti deperibili il cui numero di targa deve essere preventivamente comunicato alla Centrale Operativa della Polizia Municipale; veicoli degli operatori dell'informazione muniti di tesserino di riconoscimento con certificazione del datore di lavoro comprovante la necessità di accedere all'area oggetto del presente provvedimento per motivi strettamente connessi all'esercizio della propria attività professionale; autovetture condivise (car-sharing); veicoli al servizio del recapito/raccolta postale ed assimilati, muniti di attestato dall'Ente o dalla Ditta che esercita il servizio.

Le modifiche alla viabilità nel percorso interessato dal passaggio di Papa Francesco:
La seconda ordinanza emanata dal comune si focalizza sulle modifiche alla viabilità e alla sosta legate al passaggio del corteo papale, che si svolgerà in un percorso protetto da transenne che dunque dovranno essere montate con anticipo. ecco dunque le strade e gli orari in cui sarà vietato il transito veicolare compresi ciclomotori, motocicli e biciclette (esclusi dal divieto solo veicoli di pronto soccorso, forze dell'ordine e pubblica sicurezza): tratto fra via Mattei (e confluenti per i primi 50 metri) e rotonda Paradisi (e confluenti per i primi 50 metri) dalle 7 alle 12 di domenica 1 ottobre; via Massarenti (da rotonda Paradisi a via Azzurra) e confluenti per i primi 50 metri dalle 14 di sabato 30 settembre alle 20 di domenica 1 ottobre; via Massarenti (da via Azzurra a via Crociali) e confluenti per i primi 50 metri, dalle 1 alle 20 di domenica 1 ottobre; via Massarenti (da via Crociali a via Venturoli) e confluenti per i primi 50 metri, dalle 14 di sabato 30 settembre alle 20 di domenica 1 ottobre; via Massarenti (da via Bentivogli a via Zaccherini Alvisi) e confluenti per i primi 50 metri, dalle 1 alle 20 di domenica 1 ottobre; via Massarenti (da via Bentivogli a via Venturoli) e confluenti per i primi 50 metri dalle 1 alle 14 di domenica 1 ottobre; via Massarenti (da via Zaccherini Alvisi a viale Ercolani) e confluenti per i primi 50 metri dalle 14 di sabato 30 settembre alle 18 di domenica 1 ottobre; attraversamento viale Filopanti/Ercolani dalle 11 alle 12 di domenica 1 ottobre; via San Vitale e confluenti per i primi 50 metri dalle 14 di sabato 30 settembre alle 24 di domenica 1 ottobre; via Rizzoli e confluenti - Piazza Re Enzo e confluenti - via Archiginnasio e confluenti per i primi 50 metri dalle 1 di sabato 30 settembre alle 3 di lunedì 2 ottobre; via Indipendenza (da via Rizzoli a via Righi) - via Altabella - via Fossalta - via Caduti di Cefalonia dalle 1 di sabato 30 settembre alle 3 di lunedì 2 ottobre; Piazza della Mercanzia e confluenti - via Castiglione (da Mercanzia a Farini) e confluenti per i primi 50 metri dalle 14 di sabato 30 settembre alle 20.30 di domenica 1 ottobre; via Farini (da via Castiglione a Piazza Cavour) e confluenti - Piazza Cavour e confluenti per i primi 50 metri - Piazza San Domenico e confluenti per i primi 50 metri dalle 14 di sabato 30 settembre alle 22 di domenica 1 ottobre; Piazza dei Tribunali - via Garibaldi e confluenti per i primi 50 metri - via Marsili e confluenti per i primi 50 metri - via Urbana e confluenti per i primi 50 metri - via Saragozza (dentro Porta) e confluenti per i primi 50 metri dalle 1 di sabato 30 settembre alle 20.30 di lunedì 2 ottobre; attraversamento viale Vicini/Pepoli dalle 16 alle 17.30 di domenica 1 ottobre; via Saragozza (fuori porta) e confluenti per i primi 50 metri - via Porrettana dalle 20 di sabato 30 settembre alle 4 di lunedì 2 ottobre; via De Coubertin - Piazza della Pace - via dello Sport dalle 20 di sabato 30 settembre alle 4 di lunedì 2 ottobre; via Andrea Costa (da via della Barca a rotonda Bernardini) e confluenti per i primi 50 metri dalle 20 di sabato 30 settembre alle 4 di lunedì 2 ottobre; rotonda Bernardini - via Montefiorino dalle 17 alle 20 di domenica 1 ottobre; via Tolmino - via Gandhi - via Marzabotto - via Zoni, dalle 17 alle 22 di domenica 1 ottobre; rampa di ingresso in tangenziale uscita 11 direzione San Lazzaro di Savena dalle 14 di sabato 30 settembre alle 20 di domenica 1 ottobre.


Inoltre dalle 00,00 di venerdì 29 settembre alle 6 di lunedì 2 ottobre sarà in vigore il divieto di sosta con rimozione forzata (compresi ciclomotori e motocicli) su oltre 160 strade indicate nell'ordinanza: si tratta delle strade interessate dal passaggio del corteo papale più le laterali nei 50 metri dall'intersezione con la via oggetto del passaggio del Pontefice. L'ordinanza definisce inoltre la sosta al Parcheggio Ghisello (area stadio) per i pullman e le auto che riportano il contrassegno della Curia di Bologna, e sul margine destro di viale Masini, viale Tadolini, viale Cassini, viale Saragat, viale Nenni, viale Togliatti (qui ambo i lati dalla rotonda Romagnoli a via della Pietra).

Infine l'ordinanza sospende le due corsie preferenziali riservate a bus e taxi di via Berlinguer e di via Mazzini (da via Palagi a Piazza di Porta Maggiore), quest'ultima per consentire un più veloce percorso alternativo per raggiungere il Sant'Orsola-Malpighi (a questo link tutte le indicazioni).

Tutte le variazioni ai servizi di trasporto pubblico di Tper
La visita di Papa Francesco a Bologna comporterà sensibili variazioni ai servizi di trasporto pubblico legati ai provvedimenti di mobilità per garantire le necessarie misure di sicurezza. Tutte le deviazioni previste nelle giornate di sabato 30 settembre e di domenica 1 ottobre sono riportate sul sito di Tper.


In particolare, sabato 30 settembre, per consentire le operazioni di transennamento delle strade e la messa in sicurezza dei percorsi interessati al passaggio del Pontefice, si renderanno necessarie modifiche dei percorsi utili al transito dei bus, che andranno ad aggiungersi a quelle dovute allo svolgimento delle due gare ciclistiche internazionali (100° edizione del Giro dell'Emilia e 4° edizione del Giro dell'Emilia Internazionale Donne Elite) in programma nella stessa giornata dalle 11.30 alle 17 circa.
Domenica 1 ottobre il centro storico e la zona dello Stadio saranno aree chiuse al traffico; dall'inizio del servizio fino alle ore 20 circa anche su via Massarenti fino a Porta San Vitale compresa non sarà consentita la circolazione; indicativamente fra le 15.30 e le 17 sarà interdetto l'attraversamento di Porta Saragozza sui viali. In conseguenza delle chiusure, le linee che intersecano l'asse Massarenti saranno divise in due semilinee al mattino ed in generale le linee che attraversano diametralmente la città sull'asse est-ovest verranno spezzate per l'intera giornata per garantire, in caso di blocchi su una direttrice, la regolarità sui rami diametralmente opposti. Vi saranno comunque fermate di riferimento costanti per tutta la giornata per ogni semilinea.


Nelle due giornate, alle fermate della rete urbana, saranno affissi cartelli informativi riportanti le deviazioni e, per alcune linee, saranno illustrate le limitazioni di percorso, in particolare per la giornata di domenica 1 ottobre. On line, sono consultabili anche le mappe delle linee di bus interessate da maggiori deviazioni di percorso in vigore domenica 1 ottobre.

A questo link tutte le informazioni sulle singole linee Tper interessate dalle variazioni, divise per le zone della città.
A questo link le informazioni sui potenziamenti del servizio bus e treni nella giornata di domenica 1 ottobre.


Quasi mille contenitori di Hera saranno rimossi
Le misure di sicurezza previste per la visita di Papa Francesco riguardano anche Hera, che sarà chiamata a rimuovere dalla mezzanotte di venerdì 29 settembre alle 16 di lunedì 2 ottobre tutti i contenitori stradali (500 tra cassonetti e campane e 400 cestini) lungo tutto l'itinerario che percorrerà il Pontefice e in Piazza Maggiore.
Ecco l'elenco delle vie nelle quali saranno rimossi i cassonetti: Mattei (dalla sede de Il Resto del Carlino alla rotonda Massarenti); Massarenti; San Vitale; Rizzoli; Altabella; Archiginnasio; Indipendenza (da via Irnerio in direzione centro); Castiglione (dalle Due Torri a via Farini); Piazza Cavour; San Domenico; Garibaldi; Marsili; Urbana; Saragozza; De Coubertin; dello Sport; Andrea Costa (dalla rotonda Bernardini a via dello Sport); Montefiorino; Tolmino (da via Montefiorino a via Gandhi); Gandhi; Marzabotto (da via Gandhi a via Zoni); Caduti di Cefalonia; Fossalta; de' Poeti. Inoltre saranno rimossi in modo analogo tutti i contenitori presenti nelle strade laterali del percorso, nei 50 metri dall'incrocio con le vie interessate dal passaggio del corteo papale. Da oggi, lunedì 25 settembre, Hera è impegnata nell'affissione del comunicato di avviso sui singoli contenitori oggetto della rimozione, in modo da dare ai cittadini l'informazione più capillare possibile.
Inoltre, considerato il grande afflusso di fedeli previsto in città, Hera ha predisposto servizi potenziati per la giornata di domenica 1 ottobre (servizi attivi solo nelle zone non interdette al transito) e analogo potenziamento è in programma a fine giornata per il ripristino delle condizioni di decoro della città. Gli operatori del Pronto Intervento (ambiente, gas, acquedotto e fognature) saranno abilitati a transitare in tutte le zone della città in caso di emergenza.
Infine Hera allestirà domenica 1 ottobre due postazioni di distribuzione di acqua: una in via Ugo Bassi all'altezza dell'incrocio con via Marconi (dalle 8.30 alle 16.30) e una in via Andrea Costa sul lato destro in direzione centro, prima della rotonda dell'incrocio con via dello Sport (dalle 10.30 alle 18.30).


Agevolazioni per i residenti nelle zone interessate dai divieti di sosta
Per mitigare i disagi ai cittadini che risiedono nelle numerose strade interessate dai divieti di sosta, il Comune di Bologna ha emanato un'ordinanza che prevede l'estensione della gratuità della sosta nei giorni di venerdì 29 e sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre con le seguenti modalità:


i veicoli in possesso del contrassegno dei settori 1 - 2 - 3 - 4 - 5 potranno sostare gratuitamente negli stalli di sosta a pagamento (strisce blu) e in quelli riservati ai residenti (strisce bianche) dei settori 1 - 2 - 3 - 4 - 5. Restano escluse dal provvedimento la Zona U (Università) e le aree di sosta a pagamento a rapida rotazione.
I veicoli in possesso del contrassegno delle zone C (area Santo Stefano) - E (area Saragozza) - L (area Massarenti) potranno sostare gratuitamente negli stalli di sosta a pagamento (strisce blu) e in quelli riservati ai residenti (strisce bianche) nelle zone A - B - C - D - E - F - I - L - M - N. Resta esclusa dal provvedimento la possibilità di parcheggiare gratuitamente nelle aree di sosta a pagamento a rapida rotazione.


A questo link è possibile visualizzare la divisione delle aree di sosta.

Il Comune ha poi emanato un provvedimento che modifica l'orario di inizio del divieto di sosta con rimozione forzata in Largo Vittime dei Lager Nazisti (parcheggio Certosa): per garantire la fruibilità del parcheggio a coloro che si recano al cimitero della Certosa, il divieto di sosta con rimozione forzata scatterà alle 18 di sabato 30 settembre anziché alle 00 di venerdì 29 settembre, come invece è previsto dal provvedimento di mobilità legato alla visita di Papa Francesco.

Oltre ai consueti canali di informazione ai cittadini, in occasione della visita di Papa Francesco è attivo da mercoledì 27 settembre, fino a domenica 1 ottobre, dalle ore 8 alle 18, il call center della società Bologna Gestione Strade (BGS), che risponde a quesiti relativi alle ordinanze di mobilità, al numero 327 1199397.

Le disposizioni per le attività produttive e commerciali
Il Sindaco di Bologna Virginio Merola ha firmato oggi l'ordinanza che contiene le misure riguardanti le attività produttive e commerciali richieste dalla Questura per motivi di ordine e sicurezza pubblica in occasione della visita di Papa Francesco. L'ordinanza dispone la chiusura dalle 00 alle 24 di domenica 1 ottobre 2017 di tutte le attività che si trovano sulle seguenti aree:
area del centro storico (planimetria allegata) compresa tra i varchi di accesso a Piazza Maggiore e cioè tra Piazza Galvani (varco A), via IV Novembre (varco B), Piazza Nettuno (varco C) e via Orefici (varco D), ad eccezione della Farmacia Comunale di Piazza Maggiore 6 e ad eccezione delle attività commerciali che si trovano in via D'Azeglio (tratto tra via Farini e Piazza Maggiore) e in Piazza Galvani e via dell'Archiginnasio (fino all'intersezione con via dei Musei);
Piazza San Domenico, nel tratto di via Garibaldi antistante Piazza San Domenico e aree confluenti per i primi 50 metri;
via dello Sport; via della Certosa (da via Andrea Costa fino all'altezza del Giardino Giacomo Bulgarelli e l'innesto della pista ciclabile); via Andrea Costa (dall'incrocio con via De Coubertin e via della Certosa fino alla rotonda con via dello Sport); Piazza della Pace; via Irma Bandiera (nel tratto compreso tra via Saragozza e l'arco del Meloncello e l'incrocio con via De Coubertin). I commercianti su area pubblica con automarket che si trovano in quest'area, domenica 1 ottobre 2017 si dovranno trasferire nel tratto di via Andrea Costa lato nord, compreso tra via Ghiselli e via della Barca.


L'ordinanza dispone inoltre la sospensione del mercatino degli artisti artigiani "Kurbis" di via Altabella nelle giornate di sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre 2017.

Inoltre viene prescritta dalle 00 alle 24 di domenica 1 ottobre la rimozione di tavoli, sedie e ogni altro arredo per tutti i dehors che si trovano sulle strade e le aree pubbliche sopra descritte e interessate dalle chiusure delle attività, alle quali vanno aggiunte le seguenti strade che sono tra quelle interessate dall'itinerario del Pontefice e cioè: via Mattei, via San Vitale, via Indipendenza (tratto da via Rizzoli a via dei Mille/Irnerio), via Altabella, via Castiglione, via Farini, Piazza Cavour, via Garibaldi, via Marsili, via Urbana, via Saragozza, via De Coubertin, via Andrea Costa, via dello Sport, via Montefiorino, via Tolmino, via Gandhi, via Marzabotto e via Zoni. Se si tratta di strutture fisse, il gestore dovrà provvedere a rendere inaccessibile a chiunque l'area del dehors.

Infine, l'ordinanza impone la rimozione di tavoli, sedie e ogni altro arredo per tutti i dehors di Piazza Maggiore, Piazza Re Enzo, via Rizzoli e via de' Pignattari dalle 24 di venerdì 29 settembre alle 24 di domenica 1 ottobre 2017. In caso di strutture fisse, il gestore dovrà renderle inaccessibili a chiunque.
Allegati scaricabili:
Documenti scaricabili:


red/pc

(fonte: Comune Bologna)