"Pillole di protezione civile": la resilienza si impara in radio. Il nuovo programma di Umbria Radio e Radio Perusia

Umbria Radio e Radio Perusia al servizio dei cittadini con il nuovo programma "Pillole di protezione civile", in onda da oggi due volte la settimana

Oggi, martedì 18 dicembre, è il giorno di esordio per la nuova trasmissione "Pillole di Protezione Civile", il programma che andrà in onda su Umbria Radio, condotto e gestito dai Volontari del Raggruppamento Speciale di Protezione Civile - Radio Perusia. Nella trasmissione si parlerà del ruolo e delle attività della Protezione Civile e si daranno informazioni di servizio utili al cittadino, con l'obiettivo di sensibilizzare l'ascoltatore sulle tematiche di protezione civile e di fornire informazioni rilevanti riguardo le buone pratiche da adottare in caso di calamità naturali.
Nata nel 1984, Umbria Radio è un'emittente locale molto conosciuta che si occupa di temi non solo inerenti il territorio umbro, ma anche a carattere nazionale e internazionale. Radio Perusia, nata nel 2012, è la prima web radio il cui palinsesto è interamente dedicato alle tematiche di protezione civile  ed è gestita dai volontari del Raggruppamento Speciale di Protezione Civile di Perugia. Grazie all'accordo di collaborazione raggiunto tra le due emittenti, l'informazione di Protezione civile sbarca dunque in FM.
A partire da oggi, le puntate di Pillole di Protezione Civile verranno trasmesse il martedì e il giovedì (alle ore 12,05), con repliche pomeridiane il mercoledì e il venerdì (alle 18,30).
La collaborazione tra Umbria Radio e Radio Perusia si estenderà anche a collegamenti in diretta, all'interno degli spazi informativi di Umbria Radio, qualora si dovessero registrare criticità sul territorio umbro, così da dare notizie puntuali e certificate sullo stato dell'emergenza del momento.
Fortarrigo Piccolomini, volontario, co- fondatore e conduttore di Radio Perusia, ci racconta come è nata questa iniziativa:


Fortarrigo, Radio Perusia da sempre si occupa di protezione civile tramite la vostra web radio, e ora ne darete voce anche tramite una storica emittente del territorio: come è nato questo accordo con Umbria Radio?
"L'idea di poter fare una trasmissione su Umbria Radio è nata durante il Raduno delle Città del Sollievo a Perugia, evento che stavamo trasmettendo in diretta, parlando con il Vescovo Ausiliare di Perugia - Città della Pieve, mons. Giulietti. L'accordo si è poi concretizzato praticamente subito grazie al Direttore di Umbria Radio Gianluigi Basilietti, che ha accettato con entusiasmo la nostra idea, sposandone appieno l'importanza che riveste per le nostre comunità".

Quali nuove necessità o eventi hanno dato vita all'idea di questa trasmissione?
"L'esigenza principale è stata quella di poter raggiungere il maggior numero di persone con i nostri contenuti, in contesti e con mezzi di fruizione diversi. Umbria Radio per il mezzo di diffusione, l'estensione regionale e l'importante numero di ascoltatori settimanali (100.000) rappresenta l'emittente migliore con cui collaborare".

Che format seguirete e che tipo di informazioni divulgherete?
"Il format è snello, quindici minuti, compresi circa tre minuti di pausa musicale. In ciascuna puntata interverrà un ospite che aiuterà a comprendere e divulgare il tema del giorno. Le informazioni saranno varie e cercheranno di raccontare da una parte quali siano i rischi e a fornire buone pratiche di comportamento in caso di eventi calamitosi e dall'altra di far conoscere il sistema di protezione civile nelle sue articolazioni, declinato nelle diverse tematiche che ne possono essere ricomprese. Tutto con un linguaggio semplice, lontano dai tecnicismi che rendono spesso poco comprensibili ai cittadini tematiche molto importanti per la mitigazione degli effetti di una calamità. Inoltre seguiremo con attenzione la fase della ricostruzione nelle zone colpite dalle drammatiche scosse del 2016".

I cittadini potranno partecipare con domande o richieste di ulteriori info?
"Per queste prime puntate non è stato previsto, ma con l'anno nuovo attiveremo una segreteria telefonica dove gli ascoltatori potranno farci domande, darci suggerimenti e richiedere maggiori informazioni e approfondimenti sulle tematiche trattate. Sono comunque attivi i nostri canali social (Facebook, Twitter, Instagram e YouTube) dove i cittadini, utilizzando l'hashtag #pillolediprotezionecivile o commentando, possono già interloquire con noi".

Si tratta di argomenti molto importanti per la sicurezza del cittadino: chi saranno i conduttori e che formazione ed esperienza hanno in tema di comunicazione del rischio e di buone pratiche di protezione civile?
"I conduttori di Radio Perusia sono tutti volontari del Raggruppamento Speciale di Protezione Civile, con esperienza di diversi anni anche in emergenza e formati per progetti di comunicazione sulle tematiche di protezione civile. Inoltre ci teniamo costantemente aggiornati non solo sulle tematiche legate al rischio, ma anche sulle metodologie e sui mezzi per comunicare, oltre che sulle innovazioni tecnologiche che in qualche modo possano essere utilizzate in protezione civile. Inoltre la nostra addetta stampa, dottoressa Maria Giovanna Pagnotta, ha elaborato un progetto di dottorato di ricerca sulla comunicazione e gestione del rischio naturale".

La prima puntata andrà in onda oggi, martedì 18 dicembre, ore 12.05: a questo link le frequenze su cui poterla ascoltare (qui in streaming).

patrizia calzolari
pakal_1