Pisa, meeting del progetto europeo BELICE per gestire emergenza e soccorsi

Il Comitato di Esperti che si riunisce a Pisa lavorerà sul nuovo Manuale previsto dal progetto BELICE e a pianificare i corsi di formazione a questo collegati

Nei giorni 20 e 21 gennaio, il Comitato di Esperti del progetto europeo denominato BELICE (Building Experience to Lead Initial Assessment in Challeging Emergency) è a Pisa, in Italia, per il secondo Board of Expert Meeting; tale meeting avrebbe dovuto tenersi a novembre a Bonn, in Germania, organizzato da THW (German Federal Agency for Technical Relief) ed è stato rinviato a causa del terremoto in Albania che ha coinvolto i componenti USAR (Urban Search and Rescue) del progetto, nel soccorso alle popolazioni colpite. Il progetto BELICE ha come scopo di definire le procedure per settorizzare le aree colpite da calamità. Il Comitato di Esperti che si riunisce a Pisa lavorerà sul nuovo Manuale previsto dal progetto BELICE e a pianificare i corsi di formazione a questo collegati che saranno rivolti a soccorritori e autorità di protezione civile e degli enti locali provenienti da molte nazioni.

Oltre al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, il Comitato di Esperti che si riunisce a Pisa coinvolge anche l’EcASC (École d'Application de Sécurité Civile – FRA), THW (German Federal Agency for Technical Relief – DE), DPC (Dipartimento di Protezione Civile Italiano - ITA).

Al meeting parteciperà anche un esperto esterno al Progetto dell’Ufficio Protezione Civile del Comune di Pisa che, sulla base delle sue competenze e dell’esperienza sviluppata, ha fornito già nei mesi scorsi un apporto fondamentale in merito al contributo che le autorità locali possono fornire ai soccorritori, sia in fase di pianificazione ordinaria dei propri piani di protezione civile, che attraverso la conoscenza del proprio territorio nelle ore immediatamente successive.

red/mn