Le immagini del fondale fornite dai Vigili del Fuoco

Portofino devastato dal maltempo. Polemiche sulla costruzione di una strada

Italia Nostra denuncia: "Deturpata l'area del Parco".

Portofino sta iniziando a riparare i danni del recente maltempo. La fortissima mareggiata ha estirpato ogni forma di vegetazione e molluschi dal fondale, raccontano i Vigili del Fuoco. Nelle immagini dei sommozzatori, si vedono chiaramente anche i resti della ringhiera del faro sovrastante.

La prima ricostruzione, nel frattempo, trascina con sé una scia di polemiche. I carabinieri forestali hanno effettuato un sopralluogo nel Parco di Portofino dove si sta costruendo una pista in cemento per consentire un transito a mezzi a due ruote per i portofinesi, isolati dal 29 ottobre per la mareggiata che interrotto la strada costiera. I militari si sono mossi contemporaneamente a Italia Nostra, la ONLUS per la salvaguardia dell'ambiente, che ha preparato una denuncia da presentare alla procura della Corte dei Conti. Il presidente della sezione Ligure Ermete Bogetti spiega: "secondo noi ci sono danni al parco, che è pubblico, e ci sono danni all' erario perché la spesa ci appare inutile".

Bogetti ha constatato la presenza di un "cantiere privo di indicazioni dell'impresa che esegue i lavori, dei responsabili del cantiere, della durata dei lavori e del tipo di opera che viene eseguita". I carabinieri hanno chiesto a Santa Margherita, competente per la parte sul suo territorio, di fornire le autorizzazioni. Nel caso in cui non ci fossero, potrebbero scattare i reati di abuso edilizio, oltre a quelli in materia di tutela artistica-ambientale.

Per Italia Nostra il primo momento della ricostruzione è dunque negativo, perché quella appena costruita è la prima strada di cemento all’interno di una delle aree più tutelate d’Italia, il Parco di Portofino, zona da sempre segnata da forti appetiti speculativi.

red/gp

(Fonte: ANSA)