Prende fuoco locomotiva, caos ferroviario sulla Milano-Venezia

L'incendio si è scatenato nelle prime ore del mattino e, nonostante il lavoro dei tecnici, la circolazione ha subito conseguenze pesanti. 200 i minuti di ritardo sulla Milano-Venezia, linea ‘'principe'' dei pendolari

L'incendio di una locomotiva all'alba di questa mattina sulla Milano Venezia ha provocato diverse ore di stop e marcia a singhiozzo dei treni nel Nordest: una tratta fra le più trafficate, meta ogni giorno di migliaia di pendolari. A prendere fuoco è stato una locomotiva della società Sistemi Territoriali. Le fiamme si sono sviluppate mentre il convoglio, un merci, stava percorrendo la linea fra Verona Porta Vescovo e San Martino Buonalbergo. Immediatamente è scattato lo stop della linea, danneggiata dall'incendio. I treni regionali si sono fermati per diverse ore nelle stazioni di Vicenza e di Verona, mentre per il trasporto dei pendolari partivano alcune corriere sostitutive. Ritardi anche per i treni nazionali: due Frecciabianca sono stati deviati dalla Milano-Venezia sulla Bologna-Verona, accumulando circa due ore di ritardo. Solo alle 9 di mattina i tecnici di Rete ferroviaria italiana sono riusciti a riattivare parzialmente la circolazione, dopo un complesso intervento d'urgenza. E' stata aperta la circolazione alternata su un singolo binario, mentre i lavori sono continuati per il ripristino totale. Alle 11 del mattino la linea risulta ancora parzialmente interrotta, con ritardi fino a 200 minuti dei convogli ferroviari fra Venezia e Milano Centrale.

red/wm