Presidente Emerito Consulta:
Fondo Nazionale alle Marche

In caso di evento calamitoso di rilevanza nazionale le risorse per far fronte all'emergenza siano messe a disposizione dal Fondo Nazionale di Protezione civile. Lo afferma il Presidente Emerito della Consulta Valerio Onida, con riferimento al maltempo che ha colpito qualche giorno fa le Marche

E' stata la giunta regionale marchigiana a comunicare il parere de costituzionalista, al quale il governatore Spacca si era rivolto per approfondire la norma 'milleproroghe', secondo la quale i danni causati dal maltempo dei giorni scorsi devono essere coperti con proprie risorse, aumentando ad esempio le accise sulla benzina.

"La situazione marchigiana - ha sottolineato Spacca - non può e non deve essere trattata in maniera difforme da quanto recentemente si è verificato per Liguria, Veneto, Campania e provincia di Messina".

Il parere di Onida sarà inviato domani al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e consegnato anche al responsabile nazionale della Protezione Civile Franco Gabrielli, che sempre domani sarà ad Ancona per costruire insieme allo staff regionale l'ordinanza di protezione civile del Presidente del Consiglio dei ministri con i primi interventi urgenti per fronteggiare i danni conseguenti agli eccezionali eventi alluvionali, al fine di definire un piano per il superamento dell'emergenza.

Red.