Progetto Evreca!: rafforzare competenze delle autorita' caraibiche in ProCiv

E' partito il primo team - tutto italiano - del progetto internazionale ''Evreca!'' che mira a rafforzare le competenze delle autorità caraibiche in tema di Protezione Civile

Rafforzare le competenze delle autorità caraibiche in materia di prevenzione, capacità di risposta ai disastri naturali, early warning e allertamento, modalità di coordinamento e capacità di gestione dei volontari sul campo. Sono questi gli obiettivi del progetto internazionale Evreca! - European Volunteers for Response of Emergencies in the Caribbean, di cui è capofila il Dipartimento della Protezione Civile. Il progetto è finanziato dalla Direzione Generale per gli Aiuti Umanitari e la Protezione Civile della Commissione europea.

Pochi giorni fa è partita per i Caraibi la prima delle tre squadre di volontari di protezione civile, selezionati su scala europea. Questo primo team tutto italiano - Markus Leimegger e Annalisa Bergantini per Anpas, Laura Audenino e Giuliano Paterniti per la Croce Rossa Italiana - avrà come obiettivo quello di costruire una rete di relazioni con i soggetti interessati sul territorio e preparare un report di valutazione, che le altre due squadre integreranno poi con attività di capacity building e moduli per formatori.

Inoltre Evreca! mira a definire le linee guida e gli standard per il reclutamento, la formazione, il dispiegamento sul campo e il coordinamento di volontari e operatori di protezione civile, che potranno essere impiegati a livello europeo e internazionale sia nel campo della gestione delle emergenze sia nell'ambito della riduzione dei rischi.

Per l'Italia sono partner del progetto: il Centro Internazionale in Monitoraggio Ambientale, l'Associazione Nazionale delle Pubbliche Assistenze, il Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta, la Croce Rossa Italiana.

Per gli altri Paesi: Corpo rumeno di Soccorso dell'Ordine di Malta, Croce rossa rumena e Corpo ungherese di Soccorso dell'Ordine di Malta.

I partner di Evreca! sul territorio destinatario del progetto sono invece: l'Istituto caraibico per la meteorologia e l'idrologia (CIMH), l'Agenzia nazionale per la gestione delle calamità di Grenada (NaDMA), il Dipartimento per la gestione delle calamità delle Isole Vergini britanniche (DDM).

Redazione/sm

(fonte: DPC)