Protezione civile e riduzione dei rischi: workshop a Roma il 5 aprile

Mercoledì prossimo 5 aprile si terrà a Roma un seminario di presentazione del programma del Dipartimento della Protezione Civile "Protezione civile: verso una governance più forte per la riduzione del rischio"

Migliorare le strategie per la riduzione dei rischi idrogeologico, sismico e vulcanico ai fini di protezione civile, rafforzando la cooperazione tra i diversi livelli di governo, le capacità e le competenze del territorio: è questo, in sintesi, il contenuto del programma del Dipartimento della Protezione Civile "Protezione civile: verso una governance più forte per la riduzione del rischio", che verrà illustrato nel corso di un workshop che si terrà a Roma mercoledì prossimo  5 aprile.
L'iniziativa è realizzata dallo stesso Dipartimento, in collaborazione con l'Agenzia per la Coesione Territoriale, nell'ambito del Programma Operativo Nazionale Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020, cofinanziato dall'Unione Europea attraverso il Fondo Sociale Europeo e il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale.
Ai lavori, che saranno introdotti dal Capo del Dipartimento Fabrizio Curcio e dal Direttore Generale dell'Agenzia, Maria Ludovica Agrò,  parteciperanno la Sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Maria Elena Boschi, il Ministro per la Coesione Territoriale e il Mezzogiorno, Claudio De Vincenti, il Ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti, il Presidente dell'ANCI, Antonio Decaro, oltre a numerosi altri rappresentanti di istituzioni regionali, nazionali ed europee.
L'incontro rappresenterà, per gli
esponenti del Governo e alcuni Presidenti delle Regioni destinatarie del programma, un momento di un confronto costruttivo sulle sinergie necessarie a garantire un'efficace riduzione del rischio e sulle opportunità offerte su questo tema dai fondi europei e nazionali.

I lavori si svolgeranno a Roma, presso la Nazionale Spazio Eventi in via Palermo 10, a partire dalle ore 10 e saranno trasmessi in diretta streaming sul sito www.protezionecivile.gov.it.

red/pc
(fonte: DPC)