fonte: Regione Piemonte

Protezione civile, il Piemonte a Madrid per preparare esercitazione internazionale

L’evento simulato in Spagna nel mese di novembre sarà un terremoto di 7,3 gradi della scala Richter che colpirà un'area popolata

Il Piemonte parteciperà con esperti della Protezione civile, del CSI Piemonte e l’organizzazione Links Foundation a un'esercitazione di soccorso europea che si terrà nel mese di novembre in Spagna. In questi giorni i team che parteciperanno all’esercitazione stanno lavorando alla pianificazione dell’intervento con visita alla Scuola Nazionale di Protezione Civile di Madrid e un sopralluogo nel sito che ospiterà la prima esercitazione sul tema del soccorso di protezione civile in caso di un evento sismico. Durante l’evento si applicheranno le procedure sviluppate grazie a Faster, progetto che affronta le sfide associate alla protezione dei primi soccorritori in ambienti pericolosi, migliorando allo stesso tempo le loro capacità in termini di consapevolezza situazionale e comunicazione. Lo scenario ruota attorno al fallimento strutturale che innesca il crollo completo di un edificio in un ambiente urbano. I possibili fattori di escalation in termini di rischi che tale situazione comporta per i primi soccorritori includono materiali da costruzione, contenuti di edifici (ad es. stoccaggio di sostanze chimiche), presenza di incendi e condizioni meteorologiche. Queste condizioni possono comportare rischi fisici (ad esempio pile di macerie instabili, apparecchiature elettriche o oggetti appuntiti) o rischi chimici.

L’evento simulato sarà un terremoto di 7,3 gradi della scala Richter che colpirà alle 17,00 ora locale, un'area popolata. Per i soccorsi si attiverà una procedura di richiesta di assistenza internazionale a causa dell'entità del disastro nel Paese, saranno necessarie squadre di ricerca urbana e squadre di soccorso (USAR), che utilizzeranno le linee guida INSARAG per l'intera esercitazione.

red/mn

(fonte: Regione Piemonte)