Protezione civile: l'Europa
finanzia progetti per 4 mil

Si potranno presentare fino al 31 maggio prossimo i progetti riguardanti prevenzione e tecnologie avanzate per la protezione civile, per i quali la Commissione Europea ha fissato un budget totale di 4.000.000 di euro

"Al via l'invito a presentare proposte 2012 riguardanti il finanziamento di progetti di prevenzione dei disastri naturali o umani e la preparazione di tecnologie avanzate per rispondere efficacemente a tali eventi": lo riporta il sito on-line del Sole 24 ore in un articolo apparso oggi.
Le due iniziative, si legge nell'articolo, rientrano nel quadro della decisione del Consiglio n. 2007/162/Ce, che istituisce uno Strumento finanziario per la protezione civile.
Si tratta di due progetti separati, ognuno con proprie specifiche caratteristiche e budget.

Le azioni di "prevenzione" (articolate in 3 punti) dovranno essere presentate da tre persone giuridiche provenienti da tre Stati membri diversi, e dovranno riguardare:
azioni valutative dei costi e dei benefici delle misure adottate per la prevenzione del rischio;
azioni che sviluppino la valutazione del rischio e la sua campionatura;
l'identificazione del pericolo incluse azioni collegate allo sviluppo di piani di gestione del rischio;
soluzioni innovative per finanziare la prevenzione dei disastri.
Il budget disponibile per questi progetti è di 2.000.000 di euro.

Le azioni di "preparazione" dovranno essere presentate da due persone giuridiche provenienti da due Stati membri diversi e avranno l'obiettivo di sviluppare moduli multinazionali di protezione civile che possano essere impiegati nelle emergenze.
Tra le azioni di preparazione (articolate in 6 punti) potranno essere finanziate azioni volte ad incrementare la preparazione degli Stati partecipanti ad affrontare le conseguenze per le zone costiere in caso di inquinamento marino, a ricevere assistenza e a facilitare l'uso e lo sviluppo di strumenti di tipo e-learning per la diffusione delle conoscenze, Limitare le conseguenze delle emergenze condividendo esperienze e best practices .
Il budget previsto anche in questo caso è di 2.000.000 di euro.


L'invito è aperto a Pubbliche amministrazioni, Università, organizzazioni internazionali, ONG, enti locali e persone giuridiche in generale. Le proposte di progetto devono pervenire a Bruxelles entro il 31 maggio 2012.


Per info e modulistiche:

http://ec.europa.eu/echo/funding/opportunities/calls/proposals_cpfi_popp_en.htm



red/pc


fonte: Il Sole 24 ore