fonte Protezione civile Vigarano

Protezione civile Vigarano, 7 anni dopo il sisma una giornata di "resilienza"

Una giornata per favorire la sinergia tra volontari e comunità. L'assessore De Michele: "Momento importante per stare vicini ai cittadini"

A distanza di sette anni dal sisma che sconvolse l'Emilia Romagna, grazie al patrocinio del Comune di Vigarano Mainarda e della Regione Emilia-Romagna, la Protezione civile di Vigarano (Fe) organizza l'evento “La Protezione Civile incontra la cittadinanza. Comunità resiliente come obiettivo”. La giornata, inserita nella settimana regionale della Protezione Civile e della prevenzione dei rischi, si svolgerà nel pomeriggio di sabato 25 maggio, presso l’Oasi di Pieve e vedrà protagonisti i volontari vigaranesi in un open-day aperto al pubblico.

“Questo evento – ha spiegato Agnese De Michele, assessore fresco di delega alla Protezione Civile – sarà l’espressione di un momento molto importante e significativo, in cui ricorderemo un episodio traumatico per il nostro territorio e la nostra comunità, da condividere restando vicini alla popolazione. Inoltre, sarà l’occasione per riflettere sulla bellezza e sull’utilità del dedicare parte del proprio tempo libero al servizio del prossimo, merito della disponibilità, dello spirito di servizio e della generosità che ogni giorno mettono a disposizione i nostri volontari”.

Secondo Roberto Guerra, presidente del Cb Club Enterprice di Mainarda, l’obiettivo principale sarà quello di riuscire a consolidare ancora di più il legame tra le diverse figure sociali: “Incontreremo i cittadini verso una comunità che dovrà essere sempre più resiliente, nonostante Vigarano sia già molto avanti sotto questo aspetto, grazie alla presenza dell’Amministrazione comunale e di una associazione di Protezione Civile organizzata, attiva, coesa e in continua formazione”.

“Conosceremo adulti e bambini – ha poi concluso Guerra – in un momento di festa e non di emergenza, in modo tale che ci vedano come amici su cui poter fare affidamento se ce ne sarà bisogno. Senza dimenticare l’importanza di far crescere una cultura per la sicurezza che ci permetterà di affrontare eventuali rischi nel migliore dei modi. Verranno diverse associazioni del coordinamento provinciale e, in caso di maltempo, continueremo comunque la nostra iniziativa”.

La manifestazione inizierà nel pomeriggio quando, dalle 15 fino alle 19.30 circa, a farla da padrone saranno diverse attività di Protezione Civile per bambini e ragazzi delle scuole, insieme all’esposizione di mezzi e attrezzature in dotazione e una serie di incontri con informazioni tali da coinvolgere la cittadinanza, arricchiti anche dalla proiezione di video informativi. Inoltre, un ritaglio di spazio speciale verrà dedicato all’emergenza in caso di rischio idraulico e di incendio boschivo.
A cura dell’associazione Fuoristrada Ferrarese Daniele Lugli poi, per la gioia dei più curiosi e appassionati, ci sarà la possibilità di ammirare i fuori strada 4×4 in dotazione ai volontari, piccola chicca di un programma di iniziative, a cui dalle 20 farà seguito la cena conviviale tra tutti i partecipanti. Dalle 21 la chiusura in musica e divertimento con la Feo’s band in Baldunara Tour 2019 fino a mezzanotte.

(Fonte: Estense.com)