Protezione sismica avanzata: convegno domani a Gemona del Friuli

L'analisi, il progetto, l'installazione e il monitoraggio delle tecnologie di protezione sismica saranno al centro del convegno che si svolterà domani, venerdì 14 ottobre a Gemona del Friuli (UD). L'incontro prevede anche una visita tecnica alla Torre dell'Orologio del Castello di Gemona, oggetto di un intervento di adeguamento sismico conclusosi di recente

"I terremoti che hanno colpito negli ultimi anni l'Italia e vaste aree del mondo hanno nuovamente sottolineato l'importanza di una progettazione antisismica avanzata sia delle strutture e infrastrutture di nuova realizzazione sia degli interventi di miglioramento di quelle esistenti. A tale esigenza rispondono pienamente le moderne tecnologie di protezione riconducibili ai concetti dell'isolamento sismico e della dissipazione supplementare dell'energia, la cui adozione è sempre più diffusa nei Paesi a più elevata vulnerabilità".
Sono queste le considerazioni che hanno dato vita al convegno  che si terrà domani venerdì 14 ottobre a Gemona del Friuli (UD)
"Isolamento e dissipazione per la protezione sismica avanzata delle strutture di nuova costruzione ed esistenti - "Analisi, progetto, realizzazione e monitoraggio", un incontro che si propone di fornire un quadro aggiornato degli aspetti progettuali, applicativi e di controllo di tali tecnologie, in occasione del quarantennale del terremoto del Friuli.
Data e località scelte per il convegno non sono infatti casuali: il
Comune di Gemona, epicentro del devastante terremoto friulano del 1976,  è stato ritenuta la scelta quale sede ideale per lo svolgimento dell'incontro; il periodo, quello delle iniziative organizzate dall'Università di Udine, la cui istituzione avvenne per volontà popolare proprio a seguito di tale tragico evento. L'ateneo per la ricorrenza del 40° del terremoto ha infatti organizzato una serie di eventi, denominati  "Epicentro di saperi", a partire dal 6 maggio, data della prima grande scossa del 1976, fino alla fine dell'anno.
Il convegno di domani si inserisce infatti in tali iniziative: or
ganizzato dall'Università di Udine, il Comune di Gemona del Friuli, dall'Ordine degli Ingegneri della provincia di Udine, l'evento è stato promosso dall’Ordine degli Architetti PPC della provincia di Udine e patrocinato dal Glis- Gruppo nazionale isolamento ed altre strategie di protezione sismica
Una prima sessione sarà dedicata a relazioni riguardanti l'analisi, il progetto, l'installazione e il monitoraggio delle tecnologie di protezione, nonché le prospettive d'impiego delle stesse in un prossimo futuro. La seconda sessione comprenderà una visita tecnica alla Torre dell'Orologio del Castello di Gemona: i castello fu distrutto dal terremoto del 1976 e la torre è stata oggetto di un intervento di adeguamento sismico mediante inserimento di struttura in acciaio includente dissipatori antisismici, completato di recente.
I lavori si svolgeranno a partire dalle ore 13,30 presso il Cinema Teatro Sociale - Via XX Settembre, 5- Gemona

red/pc

PROGRAMMA

13:30: Registrazione
14:00: Indirizzi di saluto
Rappresentante del Comune di Gemona
Rappresentante dell'Università di Udine
Alessandro Martelli (Presidente GLIS, Vice-Presidente ASSISi) Stefano Sorace (Università di Udine e Consigliere GLIS)
14:20-16:45: PrimaSessione
14:20 Rischio sismico e quadro applicativo delle moderne tecnologie antisismiche - Alessandro Martelli (Presidente GLIS, Vice-Presidente ASSISi)
14:45 Friuli: la culla della moderna ingegneria sismica in Italia - Renzo Medeot (Consigliere GLIS, socio ASSISi)
15:10 Studi di sistemi di dissipazione supplementare dell'energia per l'applicazione alle costruzioni esistenti - Stefano Sorace (Università di Udine, Consigliere GLIS)
15:35 Ricostruzione della Torre dell'Orologio del Castello di Gemona:
progetto - Fabrizio Cioppettini (Studio Tecnico Gruppo Marche, Macerata)
realizzazione - Renato Pesamosca (Responsabile Settore Tecnico Infrastrutture, Lavori Pubblici e Ambiente del Comune di Gemona)
16:00 Il monitoraggio di strutture protette da sistemi antisismici - Paolo Clemente (Centro Ricerche ENEA della Casaccia, socio GLIS e ASSISi)
16:25 Discussione e chiusura della prima sessione
16:45-18:00: SecondaSessione
Visita tecnica guidata alla Torre dell'Orologio del Castello di Gemona ricostruita con struttura portante in acciaio dotata di controventi dissipativi
includenti smorzatori di tipo BRA