Puglia: nuovo macchinario per contrastare l'inquinamento delle acque

Vendola offre il suo aiuto agli usa

Il presidente della Regione Puglia, Vendola ha reso note le caratteristiche di un macchinario, brevettato da una societa' pugliese, capace di compiere una separazione netta tra l'acqua e tutti i fluidi inquinanti galleggianti.
Nichi Vendola, scrive una nota al ministro degliAffari Esteri Franco Frattini, all'ambasciata italiana a Washington e all'ambasciatore Usa in Italia, David Thorne che: ''La societa' Fluidotecnica Sanseverino, con sede a Bari ha brevettato un macchinario, l'Olisep Cc Ecology, in grado di compiere una separazione netta tra l'acqua e tutti i fluidi inquinanti che galleggiano''. Il macchinario ''ha la funzione di assorbire ed eliminare le chiazze di olio che troppo spesso si depositano sulla superficie del mare e che derivano dalle attività di navi cisterna, piattaforme petrolifere e industrie, senza utilizzo di alcun additivo chimico''.

L'apparecchiatura e' stata già testata da grandi aziende ed e' guardata con interesse da nazioni come l'Oman e la Nigeria, zone di estrazione di idrocarburi fossili.
Vendola conclude spiegando che : 'L'intero distretto della meccanica della Puglia intende mettersi a disposizione per realizzare il numero di macchinari necessari a ripulire interamente la chiazza di petrolio riversatasi in mare ( nel golfo del Messico, ndr) ; riteniamo che la proposta possa costituire una valida alternativa all'utilizzo dei solventi chimici, pericolosi per il delicato equilibrio marino e comunque non risolutivi''.

 
(J.G.)