Riduzione rischi naturali:
Hyogo Framework for Action

Si terrà mercoledì a Roma la conferenza stampa di presentazione dei risultati di medio termine della piattaforma "Hyogo Framework for Action", il piano decennale per la riduzione dei rischi naturali adottato da 168 paesi, nel contesto della strategia internazionale per la riduzione dei disastri (ISDR). Presente anche il Capo Dipartimento Franco Gabrielli.

Mercoledì 9 marzo alle ore 11:00 presso la Sala delle Bandiere all'interno del Palazzo del Campidoglio a Roma si terrà la conferenza stampa di presentazione dei risultati di medio termine della piattaforma "Hyogo Framework for Action". Hyogo Framework for Action 2005 -2015 è un piano decennale per ridurre i danni provocati dai rischi naturali adottato dai 168 Paesi che hanno partecipato alla Conferenza Mondiale sulla Riduzione dei Disastri, che si è tenuta nel gennaio 2005 a Kobe, Hyogo in Giappone. Questo piano decennale si inserisce nel contesto della strategia internazionale per la riduzione dei disastri (ISDR), adottata in seguito alla Risoluzione n. 63 del 1999 del Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite e chiede ai 168 paesi firmatari di istituire Piattaforme Nazionali Multisettoriali per la riduzione del rischio così da raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile con l'utilizzo di mezzi scientifici e tecnici.

Alla conferenza parteciperanno il Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Franco Gabrielli e la Rappresentante Speciale delle Nazioni Unite per la Riduzione del Rischio di Disastri, Margareta Wahlström, insieme ai sindaci di Roma, Gianni Alemanno, e Firenze, Matteo Renzi, città che hanno aderito alla campagna dell'UNISDR "Making Cities Resilient". La conferenza stampa si inserisce nell'ambito di due giorni di lavori, 8 e 9 marzo, sullo stato di attuazione della piattaforma, e vedrà coinvolti i dirigenti Generali delle attività di Protezione civile degli stati firmatari.

La giornata di domani, 8 marzo sarà anche l'occasione per i rappresentanti delle Protezioni Civili del Mediterraneo di valutare l'Atlante Regionale del Rischio e il Manuale Operativo di Protezione Civile - entrambi redatti dal Programma PPRD South - per condividere come buoni esempi di campagne educative le azioni del Programma PPRD South per la sensibilizzazione della popolazione in Libano, Cisgiordania e Montenegro, e per costruire adeguati meccanismi di coordinamento interistituzionale per la riduzione del rischio.



Redazione