Rieti, formazione ProCiv
il centro d'eccellenza

Si è conclusa nella giornata di sabato, la prima fase della formazione curata dal Centro Studi CE.S.I.S.S. in collaborazione con il C.E.R. di Rieti e che ha visto protagonisti i Volontari della Protezione Civile provenienti da tutte le province del Lazio

Rieti si dimostra ' il polo di eccellenza della Protezione Civile per ciò che attiene la formazione degli operatori del soccorso nella regione Lazio', come sottolinea Crescenzio Bastioni, responsabile del C.E.R. e coordinatore del progetto formativo, che ha visto partecipare alla formazione 185 tra coordinatori e responsabili alle operazioni di soccorso e ha coinvolto  78  Organizzazioni di Volontariato coinvolte. Le giornate di studio- che ripartiranno a settembre -hanno approfondito le tematiche inerenti la sicurezza nelle attività di soccorso.

"La Protezione Civile sta cambiando, - sottolinea Bastioni - e con essa tutto il sistema organizzativo che la supporta. Un sistema sempre più efficace ed efficiente, sia a livello istituzionale, sia nel mondo del volontariato. La Protezione Civile è ormai diventata non più solo un simbolo, ma una vera e propria Istituzione di riferimento per tutti i cittadini italiani, grazie alla credibilità acquisita nel tempo, ma anche, e soprattutto, alla sua capacità di "mettere insieme", nel fare "sistema" di fronte alle sfide sempre più impegnative che il futuro ci riserva. L'importanza di investire nella formazione dei volontari quali addetti della Protezione civile, vuol dire innanzi tutto garantire interventi tempestivi ed efficaci nelle situazioni emergenziali". Per quanto riguarda il significato etico e culaturale della formazione,Bastioni ha concluso:" la formazione rappresenta lo strumento necessario per valorizzare il lavoro svolto dalle donne e dagli uomini che si impegnano come Volontari nella Protezione civile".





red/JG