fonte foto: Anpas

#RiformaProCiv, Anpas: necessario riconoscere peculiarità e importanza del volontariato

A commento del sì della Camera alla legge delega per il riordino delle norme in materia di protezione civile, Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas, ha espresso l'auspicio che nella discussione dei relativi decreti delegati venga riconosciuta l'importanza del volontariato organizzato

"Nel ribadire l'importanza dei valori e delle esperienze che hanno sostenuto e contribuito a migliorare il Servizio Nazionale di Protezione civile, vogliamo rimarcare l'importanza del contributo del volontariato e la specificità di un volontariato che, in protezione civile così come in sanità, è una peculiarità tutta italiana e che ci auspichiamo venga riconosciuto nella discussione dei decreti delegati sia della legge delega approvata oggi sia per quelli della Riforma del Terzo Settore".
E' quanto ha dichiarato ieri Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas, Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze alla notizia del via libera definitivo della Camera al disegno di legge delega sulla riforma della Protezione civile.
"Anpas - ha ricordato  Pregliasco -  rientra infatti in quella parte di volontariato strutturato organizzato che necessita di disposizioni che riconoscano la peculiarità e l'importanza delle associazioni di volontariato organizzato. Anche alla luce di quanto abbiamo fatto nell'ultima emergenza in Centro Italia, così come stiamo facendo in questi giorni con la formazione specifica ai nostri volontari di protezione civile, è necessario un riconoscimento delle specificità delle organizzazioni di volontariato operanti nella protezione civile".
Il
volontariato organizzato di Protezione Civile, lo ricordiamo, è struttura operativa nazionale all'interno del sistema di protezione civile (come indicato nella legge n. 225 del 24 febbraio 1992) e parte autonoma e contemporaneamente sussidiaria del Sistema Nazionale di Protezione Civile: "

red/pc
(fonte: Anpas)