Rigalleggiamento Concordia: la nave si è staccata dal fondale

Si è staccato dal fondale il relitto della Concordia e adesso la nave galleggia da sola. Era il momento più critico

La Concordia si è stata staccata dal fondale e al momento sta galleggiando da sola. Il distacco è avvenuto poco prima delle 11. Era questo "il momento cruciale" aveva spiegato il Ministro dell'Ambiente Gianluca Galletti, presente al Giglio per seguire le operazioni. E' infatti il momento in cui "si verificherà se i cassoni sono in grado di far galleggiare la nave" e nel quale  si controllerà la fuoriuscita delle acque interne, nelle quali si teme la presenza di detergenti, solventi e tutto ciò che è rimasto dentro al relitto.

"E' stato un momento magico" ha detto l'ingegnere Franco Porcellacchia in merito al distacco del relitto dal falso fondale, primo movimento della nave. La poppa
si è già sollevata di circa 80 cm-1 metro con un movimento molto graduale e lento, la prua seguirà gradualmente questo movimento. I tecnici sono molto tranquilli e soddisfatti.

"Noi siamo i controllori dell'operazione. Non ci siamo mai limitati a prendere per buono quello che ci veniva detto da altri soggetti" ha ribadito Galletti, sottolineando che sono in corso le attività di monitoraggio che riguardano la dinamica delle masse d'acqua, della direzione, e intensità delle correnti e delle caratteristiche fisiche dell'acqua, quali la temperatura, salinità, torbidità ecc con controlli e campionamenti che si estenderanno anche nei prossimi giorni. Inoltre è previsto un monitoraggio dei rumori subacquei e per l'avvistamento de mammiferi marini nell'area interessata dalle operazioni.


Alle 11.30 ci sarà la conferenza stampa durante la quale verrà data ufficialmente la notizia del distacco.



Redazione/sm