(fonte foto: uffstampa.provincia.tn.it)

Rischio valanga: riconoscerlo con NIVOLAB. A marzo due corsi di formazione

Si terranno a marzo due corsi di formazione, sulle montagne in Provincia di Trento, per imparare a riconoscere il rischio di valanga su un pendio, condensando insieme diverse tecniche di osservazione e studio

Da manuale a corso di formazione. NIVOLAB, un manuale redatto dalle Guide alpine Lorenzo Iachelini e Martino Peterlongo per imparare a riconoscere il rischio di valanga del manto nevoso, diventa un corso nel quale si apprende questa tecnica fondamentale per i frequentatori della montagna.

NIVOLAB condensa diversi studi:
- il metodo "3x3" elaborato da Werner Munter e dalla "Scuola svizzera" che si basa su tre valutazioni (una da effettuarsi a casa, una sulla località in cui si dovrebbe svolgere l'escursione e una sul singolo pendio che si sta per affrontare utilizzando il metodo dell'ARC - Avalanche Risk Check dello svizzero Andrè Henzen) da effettuare per tre condizioni (condizioni meteo e del manto nevoso, condizioni del terreno e condizioni del gruppo con cui si fa escursione);
- i risultati delle analisi di stabilità dei lastroni svolte dall'Università di Calgary e dalla "Scuola canadese" che consente di riconoscere i modelli di instabilità in caso di neve fresca dopo periodi di giornate fredde e soleggiate o in caso di lastroni o ancora in caso di neve bagnata da irraggiamento solare;
- le esperienze quotidiane delle Guide Alpine del Trentino nella frequentazione della montagna invernale.

L'esperienza maturata mettendo insieme questi studi verrà fatta materia di insegnamento in due incontri di due giorni: un pomeriggio in aula ed una giornata con uscita di sci alpinismo, durante la quale verranno rese pratiche le tecniche studiate e utilizzate da NIVOLAB.
Un primo corso verrà tenuto il 01/02 marzo (venerdì pomeriggio e sabato) presso la Scuola Alpina Guardia di Finanza a Passo Rolle (TN), mentre un secondo appuntamento è stato fissato per il 09/10 marzo (sabato pomeriggio e domenica) al Passo del Tonale (TN), manca ancora la comunicazione della struttura alberghiera di riferimento.

I corsi accolgono un numero minimo di 6 persone e massimo di 10. Le iscrizioni saranno possibili entro una settimana prima della data del corso attraverso il sito di Accademia della Montagna. La quota di iscrizione è fissata in 150 euro escluse le spese di pernottamento, pasti ed eventuali skipass. Il corso si rivolge ai professionisti della montagna: guide alpine, maestri di sci, soccorso alpino, istruttori Cai, forze dell'ordine, appassionati del fuoripista e escursionisti.

Imparare a valutare le condizioni della neve, dei pendii, dei fuoripista attraverso la capacità di osservazione, di valutazione, di decisione e di conseguente comportamento, sono conoscenze che aumentano la sicurezza in montagna e che arricchiscono il bagaglio formativo.


Sarah Murru