Sabato 11 febbraio "Giornata di Raccolta del Farmaco": pochi euro per fare la differenza

Anche quest'anno, come nei sedici precedenti, si svolgerà a febbraio la Giornata di Raccolta del Farmaco, a cui aderiranno 3600 farmacie in 101 provincie italiane e nella Repubblica di San Marino. I farmaci raccolti (353.851 nel 2016) verranno distribuiti ai bisognosi tramite enti caritativi convenzionati con Banco Farmaceutico Onlus

Oltre 4.100.000 farmaci, per un controvalore commerciale di circa 24 milioni di euro: è il grande risultato ottenuto nelle 16 precedenti edizioni della Giornata di Raccolta del Farmaco.
Con l’ultima edizione, che ha avuto luogo il 13 febbraio 2016 e ha visto il coinvolgimento di 3.681 farmacie e oltre 14.000 volontari, sono stati raccolti 353.851 farmaci (
per un controvalore commerciale pari a circa 2 milioni di euro) di cui hanno beneficiato oltre 557.000 persone, assistite dai 1.663 Enti convenzionati con il Banco Farmaceutico Onlus.
Un'iniziativa davvero importante, che coinvolgerà 101 province italiane e che consentirà a chi non può permetterseli, di avere accesso ai farmaci:
3.600 le farmacie che hanno deciso di aderire alla GRF 2017 (riconoscibili dalla locandina), dove sarà possibile acquistare uno o più farmaci da banco da donare ai meno fortunati. Le medicine raccolte verranno consegnate agli enti caritativi convenzionati con Banco Farmaceutico che, nel 2016, hanno visto crescere i propri assistiti del 37%, .
(anche quest'anno sono più di 14.000).
"In 3 anni - rende noto il Banco Farmaceutico - la richiesta di farmaci da parte degli enti convenzionati con noi è salita del 16%, a fronte del costante aumento degli indigenti assistiti: gli utenti complessivi, inoltre, sono cresciuti nel 2016 del 37,4% (nel 2016, gli enti sostenuti da Banco Farmaceutico hanno aiutato oltre 557mila persone, il 12% dei poveri italiani). Ma le difficoltà,  come si evince dal rapporto sulla povertà sanitaria, non riguardano solo i poveri: oltre 12 milioni di italiani e 5 milioni di famiglie hanno dovuto limitare il numero di visite mediche o gli esami di accertamento per ragioni di tipo economico".

"Invito tutti coloro che possono permettersi una spesa di pochi euro ad andare in farmacia e donare col cuore; pensando a quanti - e spesso si tratta dei nostri vicini di casa - nel nostro Paese quella spesa non possono permettersela, anche se necessaria per poter stare bene: ci sono 4,6 milioni di poveri (500mila in più dell'anno precedente) in Italia, molti dei quali non possono spendere neanche un euro per il ticket, sono privi del medico di base perché fuori da ogni contesto sociale, o sono anziani, lavoratori disoccupati, mamme sole e migranti che hanno perso tutto", ha dichiarato Paolo Gradnik, presidente della Fondazione Banco Farmaceutico onlus.

"Sabato i cittadini e le farmacie che aderiscono all'iniziativa risponderanno, insieme anche in questa occasione, all'appello alla solidarietà verso le persone meno fortunate. Con l'impegno per il successo dell'iniziativa, anche in questa XVII edizione le farmacie confermano di essere un presidio territoriale sanitario con una forte valenza sociale, sensibili alle esigenze dei cittadini più deboli e pronte a dare un aiuto concreto in favore della collettività" osserva Annarosa Racca, presidente di Federfarma.

La GRF si svolge sotto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, in collaborazione con Aifa, Cdo Opere Sociali, Federfarma, Fofi, Federchimica Assosalute e BFResearch. L'iniziativa è realizzata con il sostegno di Intesa Sanpaolo, Teva, Doc, EG EuroGenerici, Avvenire, TV2000, Mediafriends, Segretariato Sociale Rai e Pubblicità Progresso. La Giornata di Raccolta del Farmaco 2017 si svolgerà anche nella Repubblica di San Marino e ha ottenuto l'Alto Patrocinio degli Eccellentissimi Capitani Reggenti e il Patrocinio del Congresso di Stato e dell'Istituto per la Sicurezza Sociale.

red/pc

(fonte:
Fondazione Banco Farmaceutico onlus)