(foto: ilgiornaledellaprotezionecivile.it_pc)

Sala Bolognese: 5 giorni di full immersion al campo scuola di Protezione civile

Ottimo risultato per la terza edizione del campo scuola "Anch’io sono la protezione civile” di Sala Bolognese (BO). Fra i tutor anche 9 ragazzi che avevano già preso parte a campi precedenti. Intervista al presidente dell'Associazione di volontariato Prociv, Valerio Toselli

Non si sono fatti cogliere alla sprovvista e si sono dimostrati attenti e preparati: alla domanda su quali fossero i principali rischi insistenti sul loro territorio hanno risposto sicuri: “Alluvione e terremoto!!”

Giunto in visita da Roma al campo scuola “Anch’io sono la protezione civile” di Sala Bolognese, Saverio Gualtieri, rappresentante del Dipartimento nazionale di Protezione civile, al termine di una chiacchierata in cui ha illustrato cos’è la Protezione civile e quanto siano importanti la conoscenza e la prevenzione dei rischio, forse non si aspettava una risposta così pronta da parte dei ragazzi.

foto: ilgiornaledellaprotezionecivile.it_pc


"Sono tre anni che andiamo nelle scuole – ha spiegato Luca Caprara, uno degli organizzatori del campo – per parlare di protezione civile e soprattutto delle caratteristiche morfologiche del nostro Comune situato tra 2 fiumi (ad ovest il torrente
Samoggia nel quale confluisce il torrente Lavino e ad est il fiume Reno). Non a caso l’Unione di Comuni di cui facciamo parte si chiama proprio Terre d’Acqua. I ragazzi hanno già ricevuto un’infarinatura sulle problematiche di un territorio che ha ben 21 km di argini da monitorare e che nel 2012 ha vissuto, seppur solo marginalmente, l’incubo del terremoto. Qui in al campo scuola adesso hanno modo di approfondire e di vedere da vicino come si interviene nelle varie emergenze e di confrontarsi con le diverse componenti del sistema di protezione civile”.

"Sapete cos’è il 113? Sapete che potete rivolgervi a noi in caso di bisogno? - ha chiesto a una platea di ragazzi attenti il Commissario Arianna Donati della Questura di Bologna”. “La Polizia di Stato - ha spiegato - garantisce la pubblica sicurezza e vigila sul mantenimento dell’ordine pubblico avvalendosi di molteplici uffici e reparti: dalle volanti alla polizia stradale, ferroviaria, postale, al reparto volo fino alle unità cinofile che conoscerete oggi. Ma siamo anche parte del Sistema nazionale di Protezione civile e interveniamo nelle grandi emergenze, insieme alle altre forze di polizia, ognuno per la propria competenza. Quindi ragazzi non dimenticate mai che noi siamo sul territorio giorno e notte per tutelare voi e le vostre famiglie”.

Campo scuola Anch'io sono la protezione civile sala Bol. 2019 (foto: gpc_pc)


"Immaginate di aver bisogno di un’ambulanza per qualcuno che si è fatto male. Che numero dovete chiamare? Quali sono le indicazioni fondamentali che dovete dare all’operatore che vi risponde? E poi ancora: come eseguire alcune manovre basiche del primo soccorso, dal tamponamento di una emorragia alla steccatura di una arto?” Grazie alla collaborazione dei volontari della Pubblica assistenza di Crevalcore i ragazzi del campo scuola hanno imparato nozioni base del soccorso sanitario e visto da vicino loro com’è fatta e come allestita al suo interno un’ambulanza .

Campo scuola Anch'io sono la protezione civile sala Bol. 2019 (foto: Prociv Sala Bol)


E poi ancora, insieme ai Vigili del Fuoco, rudimenti sugli incendi e su come si sviluppano, sull’uso degli estintori con prove di spegnimento, e con i volontari prociv preparazione e messa in opera di materiali anti-esondazione (sacchetti di sabbia e teloni), norme di comportamento in caso di calamità; conoscenza del piano di protezione civile comunale, prove di evacuazione, orienteering, visite guidate, visione dei mezzi di soccorso e intervento delle diverse forze che costituiscono il sistema di Protezione civile.

Campo scuola Anch'io sono la protezione civile sala Bol. 2019 (foto: gpc_pc)


Il campo scuola “
Anch’io sono la protezione civile” di Sala bolognese che è giunto alla terza edizione e che, come ricordano orgogliosamente gli organizzatori - i volontari della locale associazione "Protezione civile di Sala Bolognese"- al momento è l’unico della provincia di Bologna, si è svolto da mercoledì 28 agosto a domenica 1 settembre.

Campo scuola Anch'io sono la protezione civile sala Bol. 2019 (foto: gpc_pc)


Nei cinque giorni di campo scuola i ragazzi hanno modo di incontrare chi quotidianamente fa protezione civile: volontari, 118, Pubbliche Assistenze, Vigili del Fuoco, Forze di Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, istituzioni ecc. Hanno sperimentato la vita lontano dalla famiglia, alloggiati nelle tende che loro stessi hanno contribuito ad allestire, imparando a gestirsi da soli e a vivere e lavorare in gruppo, facendo le pulizie, preparando i pasti, condividendo spazi e approcciandosi a una realtà totalmente nuova.

Campo scuola Anch'io sono la protezione civile sala Bol. 2019 (foto: gpc_pc)


Hanno preso parte a dimostrazioni e simulato loro stessi interventi e comportamenti da tenere in situazioni emergenziali, si sono entusiasmati vedendo in azione Happy-Meal, Cecio e Mickey, i tre splendidi labrador delle unità cinofile anti-esplosivi della Polizia, si sono dimostrati curiosi e desiderosi di imparare e per cinque giorni hanno dimenticato social e cellulari (consentiti solo un’ora alla sera).

Campo scuola Anch'io sono la protezione civile sala Bol. 2019 (foto: gpc_pc)


Trenta in tutto i bambini e ragazzi fra i 10 e i 16 anni (maschi e femmine)
che hanno partecipato all’edizione 2019 più 9 ragazzi che avevano già partecipato ai campi precedenti e a cui è stato assegnato il ruolo di “tutor”. Anche quest’anno un programma di tutto rispetto, che ha previsto anche una esercitazione in notturna (sveglia in piena notte con simulazione
di intervento sanitario notturno con tanto di ragazzi truccati da feriti). Il tutto sempre sotto l’occhio vigile dei responsabili Luca Caprara, Mirco Riguzzi e Silvia Valentinuzzi e dei tanti volontari (una decina) che hanno deciso di dedicare il proprio tempo libero ad una iniziativa tanto importante quanto impegnativa e di responsabilità. (In calce il programma completo delle attività della settimana.

Campo scuola Anch'io sono la protezione civile sala Bol. 2019 (foto: Prociv Sala Bol)


Grande quindi l’entusiasmo dei ragazzini e non solo:
"Partecipiamo molto volentieri a questa iniziativa non solo per far conoscere ai ragazzi le attività svolte dalla Polizia di Stato ma soprattutto perché è importante che abbiano ben presente che in caso di bisogno possono contare sempre su di noi- ha commentato il commissario Arianna Donati al termine dell’incontro. Oggi la tecnologia permette loro, sia grazie ai cellulari sia alla nostra app youPol di contattarci direttamente: è quindi fondamentale che, proprio nel periodo in cui essi si affacciano alla realtà, diventino consapevoli di come affrontarne e gestirne i possibili pericoli e che sviluppino così un rapporto di fiducia nelle Istituzioni e nelle Forze dell’ordine”.

Campo scuola Anch'io sono la protezione civile sala Bol. 2019 (foto: gpc_pc)

Molto apprezzata dagli organizzatori la presenza al campo del Dipartimento della Protezione civile nazionale. “Una visita di cortesia – come ha sottolineato Gualtieri - che ci permette di conoscere da vicino strutture e responsabili, e di toccare con mano esperienze ed esigenze che nascono da ogni singola realtà” .



Anche la giunta comunale al completo ha fatto visita al campo scuola; Sindaco e assessori, insieme ai comandanti di Carabinieri, Polizia locale e dell’Unione dei Comuni di terre d’Acqua, si sono rapportati con i ragazzi, hanno osservato il loro operato e mangiato tutti insieme in una allegra tavolata.
Il campo si è concluso la domenica pomeriggio con il consueto rinfresco di ringraziamento alla presenza dei genitori e la consegna ai ragazzi da parte del Sindaco degli attestati di partecipazione.

Campo scuola Anch'io sono la protezione civile sala Bol. 2019 (foto: gpc_pc)


Organizzato dal Dipartimento della Protezione Civile in collaborazione con le Regioni e le organizzazioni nazionali e locali di volontariato, il Progetto dei campi scuola Anch’io sono la Protezione civile” dalla prima edizione nel 2008 ad oggi, ha coinvolto, formato e informato a livello nazionale oltre 70mila giovani tra i 10 e i 16 anni. Nel 2019 sono stati organizzati oltre 240 campi con il coinvolgimento di circa 6mila i ragazzi: un cospicuo impegno sia economico sia organizzativo finalizzato alla diffusione della conoscenza fra i cittadini, partendo dai più piccoli, dei rischi di origine naturale e della loro prevenzione e contrasto così da renderli più consapevoli del ruolo attivo che possono svolgere all'interno delle comunità, a partire dai piccoli gesti di ogni giorno.


patrizia calzolari
@pakal_1

  • Guarda l'intervista a Valerio Toselli, Presidente dell'Associazone Volontari Protezione civile di Sala Bolognese e a Luca Caprara, volontario e referente del campo scuola