Sardegna, un nuovo registro per le associazioni di ProCiv

La Presidenza della Regione ha approvato le linee di indirizzo per l'iscrizione delle organizzazioni di volontariato nel registro generale del volontariato nel nuovo settore della protezione civile

La Regione Sardegna ha pubblicato, nel suo portale online, le nuove linee guida per l'iscrizione delle associazioni di volontariato e protezione civile all'albo regionale.
Il procedimento è stato voluto dalla presidenza per inquadrare meglio le numerose realtà sul territorio e ottenere una migliore pianificazione nel campo del volontariato. E' stato creato un nuovo settore, chiamato proprio "protezione civile", dove saranno raccolte le associazioni che trattano questo specifico campo del sociale. Ma potranno iscriversi anche le realtà che intendono operare in nuovi ambiti del Registro Generale del Volontariato.
Per l'iscrizione nel nuovo settore le associazioni dovranno indicare chiaramente nello statuto una o più delle seguenti finalità e attività di protezione civile:

- finalità (supporto alle istituzioni nella pianificazione, previsione e prevenzione dei rischi, emergenze; soccorso in caso di calamità - dissesto idrogeologico, terremoti, incendi, disastri ambientali, ecc);
- attività (soccorso e assistenza alla popolazione; prevenzione e lotta agli incendi boschivi; soccorso e salvamento a mare;ricerca dispersi, compresa la speleologia; radiocomunicazioni; sensibilizzazione e informazione alla popolazione; corsi di formazione rivolti ai soci e ai non aderenti all'associazione).


Tra le sezioni inserite nel nuovo settore ci sono: antincendio, operatività speciale, mare, ricerca dispersi e radiocomunicazioni.
Contemporaneamente all'uscita delle nuove linee guida la Regione Sardegna ha approvato anche la nuova modulistica, fra cui una bozza di statuto che potrà essere utilizzata, o presa come spunto, dai nuovi gruppi di protezione civile. Non si tratta di un documento vincolante, fanno sapere dalla Regione, ma solo di un ulteriore aiuto per semplificare l'iter burocratico.


A questo link è possibile accedere a tutti gli altri i documenti aggiornati per le nuovo realtà di Protezione Civile della Sardegna



Fonte: Regione autonoma della Sardegna
red/wm