ScienzAperta: L'INGV apre
le porte alla conoscenza

L'educazione scientifica sui disastri territoriali contribuisce alla cultura e aiuta il cittadino a difendersi dalle calamità naturali: l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia aprirà le porte al grande pubblico per diffondere la conoscenza in materia di sismi e vulcani

Avrà luogo dal 26 marzo al 6 maggio prossimi l'edizione 2012 di "ScienzAperta" organizzata dall' INGV l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia che aprirà al grande pubblico le porte delle proprie sedi: Roma, Bologna, Catania, Grottaminarda, Genova, per mostrare i luoghi della ricerca scientifica.

Una kermesse di incontri con i cittadini e con le scuole, un folto avvicendamento di programmi scientifici, proiezioni di documentari e filmati, laboratori sui temi della sismologia e vulcanologia, tavole rotonde per approfondire il rapporto che c'è tra informazione e terremoti, e infine eventi musicali allieteranno le serate in programma.

L'obiettivo della manifestazione alla quale partecipa l'INGV è quello di accrescere la percezione dell'importanza delle Scienze della Terra nell'ambito delle attività umane e rafforzarne il radicamento nella società civile.La coordinatrice del progetto "ScienzAperta" è la geologa Giuliana D'Addezio: "Questa iniziativa di comunicazione è rivolta alle scuole ed al grande pubblico con l'intento di diffondere la conoscenza scientifica, creare curiosità attorno al mondo della ricerca, raccontare le scoperte scientifiche e dialogare con la comunità. Ci proponiamo di accrescere la percezione dell'importanza delle Scienze della Terra nell'ambito delle attività umane e di rafforzarne il radicamento nella società".



Per info:giuliana.daddezio@ingv.it



red/pc



fonte: uff. stampa INGV