Scosse al sud Italia,
tremano Pollino e Sicilia

Registrate tra ieri oggi diverse scosse sismiche in Pollino e in Sicilia, alcune anche in mare aperto

Tra ieri e oggi le zone sismiche della Sicilia e del Pollino si sono mosse facendo registrare qualche lieve scossa di terremoto.

La prima scossa registrata dai sismografi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia è avvenuta ieri alle 11.02 con magnitudo 2.1 al largo del mar Ionio tra la costa est della Sicilia e la punta a sud della Calabria. La seconda scossa è stata invece registrata su terraferma: ha tremato il Pollino alle 16.05 tra le province di Cosenza e Potenza con una magnitudo pari a 2.6 gradi sulla scala Richter.
Alle 17.10 invece l'evento sismico è stato registrato in Sicilia sui monti Nebrodi, tra le province di Messina, Catania ed Enna con una magnitudo di 2.9 gradi Richter.

Oggi invece le scosse sono state registrate prima alle 5.32 di mattina ancora in Pollino con una magnitudo di 2.4 gradi Richter con epicentro sempre tra Cosenza e Potenza, e alle 5.54 in mare nel Tirreno meridionale ad una ventina di km da Palermo è stata registrata una scossa di magnitudo 2.

Nessuna delle scosse pare abbia generato danni di alcun genere.


Redazione/sm