Servizio civile, annunciati 200 milioni in più all'anno

Per il 2021 e il 2021, le risorse renderanno possibili 50.000 posizioni all'anno. Positiva la reazione della Conferenza Nazionale Enti Servizio Civile

Il governo ha deciso di stanziare 200 milioni di euro in più all'anno per il Servizio Civile Universale (SCU). Lo ha annunciato alcuni giorni fa il ministro per le Politiche giovanili con delega al Servizio Civile Vincenzo Spadafora. Positivo il commento della Cnesc (Conferenza Nazionale Enti Servizio Civile) alla scelta del Governo di accogliere la richiesta di 127 enti accreditati e di 132 personalità di stanziare adeguati fondi aggiuntivi per il servizio civile.

I 200 milioni aggiuntivi per il 2021 e il 2022 renderanno possibili 50.000 posizioni all’anno, iniziando a dare concretezza all’obiettivo di stabilizzare il contingente annuo del SCU.

Adesso, afferma la Cnesc, è possibile aprire tre pagine nuove:

  • Operare per la qualità delle esperienze svolte dai giovani, anche attraverso il riconoscimento delle competenze acquisite;
  • Incrementare l’efficacia dei programmi messi in campo dagli enti;
  • Fare un tagliando di alcune parti della riforma del 2016.

Secondo Niccolò Mancini, vicepresidente Anpas e responsabile Servizio Civile: "Insieme abbiamo raggiunto un altro importante traguardo. È il giusto riconoscimento per un impegno che non è mai venuto a mancare, il riconoscimento alle nostre comunità ed ai nostri giovani di tante opportunità in più".

Leggi anche:
Bando Servizio Civile, Postiglione ottimista su aumento posti.

red/mn

(fonte: ANPAS)