Sisma: UE sblocca i 670
mln con tre voti contrari

Via libera del Consiglio Ecofin agli aiuti Ue (670 milioni di euro) per i terremoti del maggio scorso nel Nord Italia. Contrarie Gran Bretagna, Svezia e Finlandia

Un passo avanti nella vicenda dello stanziamento di 670 milioni di euro per il risarcimento dei danni provocati dal terremoto in Emilia Romagna, Lombardia e Veneto.

I ministri dell'Economia e delle Finanze degli stati membri dell'Unione Europea hanno dato il via libera allo sblocco dei fondi, anche se i negoziati non sono stati facili e il parere non è stato unanime: Finlandia, Gran Bretagna e Svezia si sono infatti dichiarate contrarie, mentre Germania, Olanda che inizialmente avevano osteggiato la decisione, oggi hanno votato a favore quindi la proposta è passata con maggioranza qualificata.


red/pc