(fonte foto: MSF)

#StopEbola: MSF lancia campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi

#STOP EBOLA, IL TEMPO STRINGE, L'EBOLA UCCIDE: è l'appello che contraddistingue l'iniziativa di Medici Senza Frontiere per fronteggiare questa nuova grave emergenza. MSF lancerà una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per "coinvolgere tutti nella disperata lotta contro la malattia"

Il 22 settembre l'epidemia di Ebola in Africa occidentale, la più grave mai registrata, "compie" sei mesi. I ministri della salute dell'UE saranno riuniti a Milano per discutere le azioni da mettere in campo. Medici Senza Frontiere (MSF), in prima linea nei paesi colpiti fin dai primi giorni dell'epidemia, il 22 settembre lancerà una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per coinvolgere tutti nella disperata lotta contro la malattia.
L'iniziativa, verrà presentata  a Roma, il 22 settembre, in una conferenza stampa  da Loris De Filippi, presidente di MSF con la testimonianza di due operatori umanitari di MSF  appena rientrati dai centri Ebola in Africa Occidentale. L'incontro sarà l'occasione per raccogliere il messaggio e la testimonianza diretta di MSF, per conoscere da vicino il funzionamento di un centro di trattamento per l'Ebola (infografica), gli strumenti di lavoro utilizzati sul terreno (tuta protettiva), per chiarire le caratteristiche della malattia, ricevere informazioni e materiale multimediale sui progetti di MSF nei paesi colpiti.
MSV ha già avviato anche una mobilitazione internazionale per richiamare l'attenzione e l'azione dei Governi, ha scritto alle istituzioni italiane sollecitando un intervento immediato MSF è attiva in Liberia, Sierra Leone, Guinea, Nigeria e Senegal con quasi 2.000 operatori umanitari di cui 210 internazionali. Ha accolto nei propri centri più di 2.600 persone, di cui 1.400 risultate infette. 340 sono guarite.


red/pc

(fonte: MSF)