Terremoti al Centro-Nord: nessun danno.
Gabrielli convoca comitato operativo

Il capo dipartimento Franco Gabrielli ha convocato per questa sera alle 19.30 un comitato operativo per fare il punto della situazione dei terremoti che hanno colpito le regioni del nord e centro Italia

"Per fare il punto complessivo sulle attività sismiche che stanno interessando il Paese, in particolare in questi giorni al Nord Italia, il Capo Dipartimento della Protezione Civile, Franco Gabrielli, ha convocato per questa sera alle 19.30 un Comitato Operativo presso la sede del Dipartimento a Roma", così se legge in una breve nota appena diramata dal Dipartimento della Protezione civile nazionale.

Intanto, da un comunicato stampa diramato dalla Regione Emilia Romagna, si apprende che "a seguito della scossa di terremoto di magnitudo 5.4, con  profondità di 60 chilometri, che si è verificata alle ore 15,53 di oggi in Provincia di Parma, al momento non si segnalano danni. I Comuni più vicini all'epicentro sono Corniglio, Berceto e Monchio delle Corti". 


"Si tratta di un evento sismico distinto rispetto all’episodio di due giorni fa, in linea con la classificazione sismica tipica di quel territorio - spiega Demetrio Egidi, direttore dell’Agenzia regionale di Protezione civile - e la forte profondità ha senz’altro limitato i danni”.


"In base alle verifiche fatte immediatamente dall’Agenzia regionale Protezione Civile con le Prefetture, i Comuni colpiti, le Province, i comandi provinciali dei Vigili del Fuoco e il Corpo Forestale, la scossa non ha provocato danni a persone o cose. In via precauzionale si è deciso di rallentare la circolazione ferroviaria.

Sono già al lavoro, per i sopralluoghi nei comuni interessati, le squadre della Protezione Civile regionale e dei Vigili del Fuoco, in supporto ai  tecnici dei Comuni interessati".
Il servizio Contact Center del Dipartimento della Protezione Civile è esteso fino alle 22.00 di oggi per dare informazioni e aggiornamenti sull’attività sismica nel Nord Italia (numero verde: 800 840 840)




red/pc


fonte: Dipartimento protezione Civile - Uff Stampa regione Emilia Romagna