fonte foto: video Derev

Terremoto e crowdfunding: l'Università Luiss lancia una campagna per ricostruire la biblioteca di Caldarola (Mc)

Da Roma alle Marche una raccolta fondi tutta digitale per sostenere il centro culturale e aggregativo fondamentale per 11 scuole e per i cittadini della zona

Ai primi di gennaio era già stato superato l'obiettivo prevista dei 5mila euro, ma fino a tutto il mese di marzo sarà ancora possibile partecipare a una campagna di crowdfundig assolutamente originale in favore delle popolazioni colpite dal terremoto.
Sulla piattaforma "Derev" infatti è l'Università Luiss Guido Carli di Roma (
ateneo universitario privato di proprietà di Confindustria)  a promuovere una raccolta fondi tutta digitale per aiutare la ricostruzione di un luogo simbolico per la cultura e la rinascita come la biblioteca di comunità dell'Istituto Comprensivo Simone De Magistris del comune di Caldarola, in provincia di Macerata. L'iniziativa riguarda ben 11 scuole diverse del comprensorio, per le quali la biblioteca si pone come polo culturale e di aggregazione, oltre che per tutta la popolazione dell'area che copre i comuni montani di Belforte del Chienti, Camporotondo di Fiastrone, Cessapalombo, Serrapetrona e Caldarola, tutti ricadenti nella Comunità montana dei Monti Azzurri fortemente colpita dal sisma dello scorso ottobre.
L'iniziativa, realizzata in collaborazione tra il comune marchigiano e l'università della Confindustria ha visto la sua consacrazione nel corso di una cena ufficiale nei giorni di Natale presso la sede di viale Romania a Roma. I fondi raccolti saranno indirizzati direttamente sul conto dell'Istituto De Magistris. Tecnologia, solidarietà e cooperazione tra istituzioni culturali sono gli elementi fondanti di una iniziativa solidale ad alto tasso di cultura digitale. Per donare e saperne di più il sito internet è www.derev.com/.


red/fu