Terremoto Ischia: Protezione civile e Guardia di finanza sorveglieranno contributi e agevolazioni

Dipartimento della Protezione Civile e Guardia di Finanza hanno sottoscritto un accordo per prevenire e contrastare eventuali abusi relativi alle misure di sostegno concesse alla popolazione dei comuni ischitani colpite dal recente terremoto

Contrastare ogni possibile forme di evasione fiscale e di indebito ottenimento di agevolazioni pubbliche, compresi i contributi per l'autonoma sistemazione (CAS): con questa finalità il capo Dipartimento della Protezione Civile,  Angelo Borrelli, e il Comandante Regionale Campania della Guardia di Finanza, Generale di Divisione Fabrizio Carrarini, hanno siglato un accordo di collaborazione inter-istituzionale per prevenire e contrastare eventuali condotte lesive degli interessi economici e finanziari pubblici relative alle misure di sostegno concesse alla popolazione dei comuni di Casamicciola Terme, Forio e Lacco Ameno dell'isola di Ischia, colpite dal recente evento sismico.
In tale ambito, la Guardia di Finanza si impegna ad intensificare le azioni di controllo del territorio per individuare eventuali pratiche di locazione di unità abitative a prezzi non coerenti con quelli di mercato, da sviluppare successivamente, con particolare riguardo al profilo fiscale, mentre
il Dipartimento della Protezione Civile fornirà alla Guardia di Finanza dati, informazioni e notizie utili per i successivi approfondimenti operativi e per le investigazioni della polizia economico finanziaria. In base all'accordo, i risultati dell'attività ispettiva saranno comunicati al Dipartimento per l'adozione di eventuali provvedimenti.

L'accodo DPC - GdF risponde all'esigenza sempre più avvertita a livello istituzionale di mettere in campo un'efficace attività preventiva e repressiva delle attività illecite garantendo la ripartizione equa e trasparente delle risorse pubbliche nel pieno rispetto della finalità individuate dalla legge.

red/pc
(fonte: DPC)