fonte foto: Ufficio Stampa Rai

Terremoto, la campagna Rai per sostenere il turismo in Centro Italia

La campagna di comunicazione vuole iluminare gli eventi, dalle sagre ai festival, i percorsi culturali ed enogastronomici e le esperienze di viaggio delle aree del Centro Italia colpite dal sisma, per sostenere la ripresa del turismo e il rilancio dell'indotto ad esso collegato

La Rai a fianco dei territori colpiti dal terremoto del Centro Italia per risollevare il turismo. "Viaggio nel cuore dell'Italia" è la campagna realizzata dalla servizio pubblico radiotelevisivo in collaborazione con il Commissario Straordinario per la Ricostruzione, Vasco Errani ed è stata presentata ieri mattina nella sede di Radio Rai di via Asiago a Roma.

A partire dal 10 aprile e per tutta la durata dell'iniziativa, promo e programmi in onda su tutti i canali tv e radio Rai racconteranno le manifestazioni culturali, religiose, sportive, enogastronomiche del cuore dell'Italia, contribuendo a dare visibilità alle attività dei territori e al loro patrimonio.
Nel palinsesto speciale - ideato con la partecipazione delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria - approfondimenti, interventi di testimonial ed esperti all’interno dei principali programmi di informazione e intrattenimento e trasmissioni interamente dedicate. Ampio spazio ai contenuti del “Viaggio nel cuore dell’Italia” anche in tutti i notiziari televisivi, radiofonici e multimediali.

"Questa è più di un'iniziativa istituzionale: è uno dei motivi per cui secondo noi ha senso che ci sia il servizio pubblico. È importante che in questi territori si possa ripartire e tutti noi possiamo contribuire. La campagna Rai sarà molto pervasiva: dalla prossima settimana andranno in onda 500 spot e tutti i direttori di rete e testate sono coinvolti nel progetto di dare spazio a questa tematica", ha detto il dg Rai, Antonio Campo Dall'Orto, presentando l'iniziativa con il commissario Errani, il presidente delle Marche, Luca Ceriscioli, il presidente dell'Umbria, Catiuscia Marini, il vicepresidente dell'Abruzzo, Giovanni Lolli, e il vicepresidente del Lazio, Massimiliano Smeriglio.

A fare da cornice a questo impegno, uno spot istituzionale di 45 secondi, realizzato dalla direzione creativa Rai in collaborazione con la presidenza del Consiglio, che sarà trasmesso con frequenza continua a partire dalla settimana di Pasqua sui canali del servizio pubblico e nelle sale cinematografiche di tutta Italia. "Una campagna - ha detto Errani - che non servirà solo a fare tornare i turisti ma anche ad evitare che chi vive in quelle zone se ne vada per assenza di prospettive e lavoro".



Ceriscioli ha definito un "contributo fondamentale" la nuova campagna, mentre Lolli ha sottolineato: "la grande attenzione dedicata al terremoto dalla Rai e dagli altri media è stata importante ma chiaramente questo ha anche significato il crollo del turismo per paura delle scosse. Il governo ha messo a disposizione degli strumenti di aiuto ma non basta. Deve tornare la gente". E questo, come auspicato da Marini, "può avvenire solo tornando a promuovere e raccontare le tante iniziative del territorio, come il festival del giornalismo che si sta svolgendo a Perugia in questi giorni". "É fondamentale, in questo momento, che i potenziali turisti sappiano che è possibile tornare in sicurezza in queste zone, anche per frequentare sagre, festival e iniziative tipiche della bella stagione", ha aggiunto Smeriglio.

Il servizio pubblico radiotelevisivo ha già dato vita a tre campagne di raccolta fondi, l'ultima delle quali finalizzata alla ricostruzione delle scuole.

red/mn

(fonti: Ufficio Stampa Rai, Adnkronos)