L'Aquila (foto: ilgiornaledellaproteioznecivile.it sarah_murru)

Terremoto L'Aquila: on-line i dati aggiornati della ricostruzione post-sisma

Il Comune de L'Aquila ha pubblicato sul proprio sito web, i dati aggiornati al 2016 relativi alla ricostruzione della città e delle sue frazioni: oltre 4,4 miliardi di euro il totale dei contributi emessi, altri 3 miliardi quelli ancora necessari per completare la ricostruzione, 424 i cantieri attivi, 820mila i metri cubi d macerie

Sono disponibili on-line i dati aggiornati sulla ricostruzione post terremoto 2009 della città de L'Aquila e delle frazioni. Il settore Ricostruzione privata e l’Ufficio speciale per la ricostruzione dell’Aquila (Usra) hanno elaborato le tabelle e i grafici e hanno pubblicato i materiali sul sito internet del Comune, nella pagina "I dati aggiornati al 2016" dell’area "ll sisma del 2009".
Le cifre sono state suddivise in tre documenti separati:

- il  report complessivo dei contributi emessi fino a marzo 2016 e il dettaglio delle schede parametriche e dei cantieri
- la
scheda delle pratiche dell'Aquila città
- le
scheda delle pratiche delle frazioni, per le quali è stata effettuata un’analisi per diverso livello di danno, indicando le frazioni più colpite dal terremoto del 6 aprile 2009, che hanno avuto la priorità negli interventi.

Il
totale dei contributi emessi fino a marzo 2016 per la ricostruzione privata ammonta a oltre 4,4 miliardi di euro (esattamente € 4.410.304.585,99) mentre per la fine della ricostruzione si stima siano necessari ulteriori 3 miliardi.
A L'Aquila sono 424 i cantieri attivi, di cui 263 entro le mura, 70 in periferia e 91 nelle frazioni (per un totale di 223 aziende impegnate), 320 gli edifici abbattuti (di cui  96 entro le mura, 14 fuori le mura, 111 in periferia e 99 nelle frazioni) per un totale di macerie prodotte di 820mila metri cubi.

Questa la scheda dei cantieri a L'Aquila aggiornata al 2016:

red/pc
(fonte: Comune L'Aquila)