fonte foto: visitBerlin.de

Terrorismo a Berlino, un tir sul mercatino: 12 morti e una cinquantina di feriti

Seguendo una modalità molto simile a quella utilizzata il 14 luglio scorso, in Francia, un tir si è lanciato a forte velocità su un mercatino di Natale, in piazza Breitscheidplatz, nel cuore di Berlino: 12 morti e oltre 50 feriti è il bilancio provvisorio dell'attentato terroristico in Germania

Anche in Germania il terrorismo colpisce per le strade, e con una modalità molto simile a quella utilizzata in Francia, a Nizza, il 14 luglio scorso: ieri sera un tir ha travolto un mercatino di Natale, nel cuore di Berlino, e il bilancio provvisorio è di almeno 12 morti e una cinquantina di feriti di cui alcuni in fin di vita. E in Germania, come d'altra parte in tutta Europa e nel mondo, lo choc è grande. Se la pista sarà confermata, per la nazione leader in Europa si tratta del primo attentato terroristico in grande stile, con un numero ingente di morti e feriti.

Secondo le prime ricostruzioni, un tir si è schiantato ieri sera, poco dopo le 20, contro uno dei mercatini di Natale più famosi e frequentati di Berlino in piazza Breitscheidplatz, sul Kudamm (Kurfürstendamm), nel distretto di Charlottenburg, una zona caratterizzata dalla costante presenza di turisti, soprattutto in questo periodo pre-natalizio.

Il camion aveva una targa polacca e l'autista era riuscito a fuggire, subito dopo la strage. Successivamente, la polizia ha fermato un sospetto che potrebbe essere proprio l'autore materiale dell'attentato. Secondo fonti locali, il conducente sarebbe un pachistano, mentre la polizia ha reso noto che un sospetto è morto, precisando che si trattava di un polacco, probabilmente l'autista "vero" del tir, sequestrato insieme al veicolo.

La polizia ha inviato gli abitanti della zona a rimanere a casa.

red/lg