Foto: Walter Milan - Ponte Milvio

Tevere da record. Arriva la piena, allagata la "Roma bene"

Danni pesanti nella zona del Foro Italico, che ospita alcuni dei principali centri sportivi della capitale

E' andata peggio del previsto. Il Tevere ha superato quota 14 metri, ben oltre le previsioni diffuse ieri e l'altro ieri dagli organi di controllo. La piena è arrivata, più tardi rispetto al previsto, e ha provocato numerosi allagamenti nella zona nord di Roma.

In zona Foro italico, davanti allo stadio Olimpico, il fiume ha invaso gran parte dell'area golenale, provocando numerosi danni. Allagati i circoli storici della "Roma bene". Sott'acqua il Circolo Canottieri Aniene, quello sportivo dell'aeronautica, i centri ricreativi del Ministero dei Trasporti e dell'ATAC.

Il più danneggiato sembra il circolo dell'Aniene, che vanta una storia lunga più di cent'anni e diversi campioni olimpici e mondiali. Il Tevere ha invaso gli impianti, portandosi via più di venti imbarcazioni, cinque piccoli motoscafi e due grandi zattere usate come pontili galleggianti. Trascinate dalla corrente si sono bloccate sotto Ponte Milvio e lungo gli argini, costringendo i Vigili del Fuoco ad un super lavoro per rimuovere i detriti, che avrebbero ulteriormente ostacolato lo scorrimento delle acque.

Il picco dell'altezza del Tevere è stato registrato attorno alle 18, ma l'ondata di piena continuerà anche nelle prossime ore. Lungo il tratto urbano del fiume sono al lavoro gli uomini della Protezione Civile, della polizia municipale di Roma Capitale e i Vigili del fuoco.


Walter Milan