(fonte foto: CRI)

Torna domani a Roma il" Tracing Bus", la cabina telefonica su ruote per le chiamate dei migranti

Domani, per tutta la giornata sarà presente davanti alla Stazione Termini di Roma, il 'tracing bus" della Croce Rossa, un camper attrezzato che permetterà ai migranti di effettuare una telefonata di tre minuti con i propri familiari

Per la seconda volta nel corso del 2017, domani mercoledì 25 ottobre, l'ufficio mobile della Croce rossa italiana sarà  a Roma  per consentire a rifugiati, richiedenti asilo e persone migranti di ristabilire un collegamento con i propri familiari nel mondo, grazie a una telefonata di tre minuti e al supporto di operatori e volontari della Croce Rossa Italiana. Il  Tracing Bus sosterà davanti alla Stazione Termini per tutta la giornata.


"Ogni anno - spiega la CRI - migliaia di persone perdono il contatto con la famiglia a causa di conflitti, calamità naturali o migrazione. Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, avvalendosi della loro rete internazionale, lavorano in tutto il mondo per ripristinare il contatto tra i familiari e offrire assistenza e servizi per il ricongiungimento.



Nei mesi scorsi il "Tracing Bus", ideato dalla Croce Rossa olandese e reso possibile grazie a una collaborazione con Vodafone Olanda, ha viaggiato attraverso la Lombardia e la Sicilia, facendo tappa in luoghi a forte transito di migranti come Milano, Brescia, Como, Palermo, Trapani, Catania".
Il camper era stato in Italia già nell'inverno scorso, facendo registrare numeri importanti: 17 tappe in 22 giorni e oltre mille telefonate, delle quali il 60% andato a buon fine.


red/pc
(fonte: CRI)